Utente 351XXX
Salve, da un paio di mesi accuso un dolore che non persiste per tutto il giorno tutti i giorni, ma è frequentissimo, che parte dal gluteo sinistro, passa per la coscia (anteriormente e posteriormente),per l inguine e per il polpaccio, per poi terminare nella pianta del piede. Tutto mi fa pensare a una sciatalgia. Sbaglio?
Cosa può far passare tutto questo?
Sono un ragazzo che gioca a calcio e che durante l'anno si allena 4 volte a settimana per due ore più la partita, e che durante lo sforzo fisico vede scomparire questo fastidio, per poi quest ultimo ripresentarsi in maniera più acuta dopo.
Grazie della disponibilità.
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
"Sciatalgia" non è una diagnosi ma semplicemente un sintomo, perché significa "dolore sul decorso del nervo sciatico" ed è il dolore che segue il percorso gluteo - faccia posteriore della coscia- polpaccio - pianta del piede. Nel Suo caso bisogna capire anche l'origine del dolore inguine - faccia anteriore della coscia. Ovviamente è impossibile fare ipotesi utili solo in base alla descrizione, per cui Le suggerisco di consultare il Suo medico curante perché valuti se occorrano accertamenti mirati /visita specialistica. Nell'attesa sospenda l'attività sportiva.
Cordiali saluti