crema  
 
Utente 211XXX
Buongiorno
in data 11/12/13 vengo sottoposta a intervento neurolisi per sindrome tunnel tarsale.

Ho sviluppato una cicatrice ipertrofica che mi ha procurato molti problemi.
Mi sono rivolta a un chirurgo estetico il quale mi ha praticato 3 infiltrazioni di PRP e 1 di cortisone. Domani farò la seconda.

Il miglioramento c'è ed è netto ma ancora non sono a posto.
Ho dei disturbi ancora alla caviglia (formicolii lievi) e debolezza alla gamba.
Sono molto sportiva, mi piace camminare.
Ho ricominciato da poco a correre (max 30-40 minuti x seduta) giusto per tenermi in forma con qualche fastidio.

Penso che molti dei fastidi che ho siano da imputare alla cicatrice, è molto fastidiosa.

Cosa ne pensa? Dovrei chiedere al chirurgo che mi ha operata di fare indagini più approfondite per vedere se sono guarita?
Sto curando molto la cicatrice con crema Rilastil (massaggiandola), Contractubex, Kelo Cote.

Grazie mille
Fabiana

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Il programma terapeutico che sta facendo è condiviso dal sottoscritto ed il collega che la sta curando sta seguendo le procedure previste in questi casi. Solo se, finita la cura, il problema dovesse persistere allora credo che sarà lo stesso collega chirurgo estetico a proporle un controllo dell'ortopedico.
AUguri
[#2] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
Dottor Grosso la ringrazio per la sua celere e rassicurante risposta.
A suo avviso è normale che abbia ancora svariati problemi e dolori alla caviglia dati dall'intervento?
La compressione è durata circa 1 anno, molto tempo... quindi immagino ci vorrà almeno 1 anno per guarire.
E' necessario secondo lei fare una elettromiografia di controllo?
Ho dei momenti di crisi totale che si stanno via via intensificando x il perdurare dei sintomi.

La ringrazio.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Le sue intuizioni sono pressoché esatte.
Per il momento non è necessaria una EMG di controllo.
Stia tranquilla e si sottoponga regolarmente ai controlli ortopedici di routine.
Auguri
[#4] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
Mille grazie. E' davvero tantissimo tempo che sopporto questi dolori, ogni giorno è un calvario e adesso non riesco davvero più a sopportare tutta la situazione. Questo problema occupa il 90% dei miei pensieri. E ovviamente il pessimismo regna sovrano soprattutto perchè ho avuto un peggioramento ultimamente (forse anche l'infiltrazione di cortisone nella cicatrice?).
[#5] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
L'infiltrazione di sostanze appartenenti al gruppo dei cortisonici iniettate nei tessuti molli, può essere una causa di temporaneo implemento del sintomo dolorifico ma ciò non deve esimere ad ulteriori controlli se il sintomo persiste.
Auguri
[#6] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
Grazie 1000 dottore.
Ho consultato il mio chirurgo e ho iniziato la terapia con lyrica e cerotti di lidocaina da applicare sulla cicatrice.
E' molto migliorata dopo la seconda infiltrazione di cortisone e continuerò a massaggiarla e ad applicare il gel al silicone.

Tuttavia ho sempre dei problemi (forse di postura?) e mi resta un dolore e un formicolio nella parte esterna della caviglia (sotto il malleolo per intenderci). E' la cosa che forse mi preoccupa di più.

Farò anche una emg di controllo a breve come suggerito dal mio ortopedico per essere anche più tranquilla. Sono necessari altri esami secondo Lei? (ecografia, radiografia...)

Sono intenzionata inoltre a consultare un fisiatra.

Mi scuso per l'insistenza ma vorrei intraprendere la strada più breve e efficace per poter finalmente dire di essere fuori dal tunnel!! (una volta per tutte).

mille grazie
[#7] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
Dottore buon giorno
Volevo avere un suo parere.

Ho fatto emg di controllo ed è risultata negativa.
Premetto che ho una cicatrice esuberante / cheloidea e le chiedo se i disturbi che avverto ancora sono dovuti a quella.
Infatti se sto in piedi ferma avverto ancora un lieve formicolio sulla cicatrice. Ma la cosa peggiore sono delle fitte al lato destro della caviglia (sotto il malleolo esterno).

Questo è dovuto al tunnel tarsale che ancora deve guarire?
Come posso essere sicura e tranquilla che l’intervento sia andato bene e che devo solo aspettare la guarigione completa?

grazie mille