Utente 353XXX
Buongiorno, per allergia alla polvere prendo l'antistaminico ormai da più di 2 anni continuativamente... 1 pastiglia la sera. Nel tempo ne ho cambiati diversi per gli effetti collaterali, ora sono approdata al Formistin che dovrebbe essere fra i più "leggeri".
Vorrei però sapere se effetti collaterali come occasionali palpitazioni, giramenti di testa, stipsi, sono riconducibili all'antistaminico o meno. Ho provato a non prenderlo più ..forse ho sbagliato a interrompere del tutto senza eliminarlo gradualmente, ma mi sono ritrovata con starnuti in serie soprattutto al mattino, naso chiuso la sera con difficoltà a respirare distesa. Ho ceduto e ho ricominciato a prenderlo.. Possibile che debba esserne schiava? Alternative "naturali"? A disposizione per ulteriori informazioni,
Grazie anticipatamente per il tempo dedicatomi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Paolo Fancello
24% attività
8% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
se sospendendo la terapia antistaminica sono regrediti i sintomi da Lei riferiti, è chiaro che questi sono legati al farmaco. le posso assicurare che in generale gli antistaminici di seconda generazione sono ben tollerati e possono essere assunti senza problemi per lungo tempo, ovviamente con l'aiuto del medico, perchè possono interagire con altri farmaci e alimenti,bisogna stare attenti in gravidanza, possono essere controindicati nei nefropatici.
L'unico rimedio che può consentirLe di non assumere i farmaci antiallergici a vita è il così detto "vaccino antiallergico" che nel caso dell'allergia alla polvere, se ben prescritto ed eseguito consente di "bloccare" l'allergia per molto tempo.
per questo il mio parere è che lei si rivolga ad un collega allergologo della sua zona per una corretta diagnosi.