Utente 298XXX
Buongiorno,
sono diversi mesi purtroppo che ho un problema che non riesco a risolvere e sta peggiornado sempre di più.
Ho sempre e dico sempre dolore alla schiena,zona dorsale e ogni tanto (ma ormai sempre più spesso) mi capita la situazione che si è creata questa notte,ovvero, l'ennesimo episodio acuto,in piena notte mi sono
svegliato con una fitta alla schiena (sempre zona alta dorsale) che
velocemente mi si è irradiata nella zona dello sterno creandomi un
senso di oppressione toracica.
Ora sono al lavoro,con il solito mal di schiena ormai di routine...
Non riesco a spiegarmi dolori così acuti collegati schiena torace sterno....
Ho fatto la gastroscopia che ha evidenziato un cardias incontinente ma il gastroenterologo ha escluso che il problema nasca da li perchè il dolore alla schiena lo avverto sempre,stomaco pieno o stomaco vuoto....
Ho fatto anche una visita da un pneumologo che mi ha escluso cause pneumologiche.
Secondo voi dovrei cercare la causa in un problema cardiologico?
Grazie per l'attenzione....

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
No, non ritengo che ci sia alcuna correlazione con il cuore.
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 298XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno,
la ringrazio pe rla risposta,il medico a cui mi sono rivolto fisicamente per una visita,specialista pneumologo ed internista mi ha scritto esattamente così di fronte ai sintomi che ho descritto anche qui sopra:

"Penso che a questo punto la cosa più tranquillizzante e prudente da fare sia una Angio-RMN del torace (angio-risonanza magnetica del torace con contrasto), per escludere problemi aortici molto meglio visibili rispetto all'ecocardiogramma che lo ho già consigliato. Oltre a ciò sarebbe utile valutare una RMN del midollo dorsale per escludere patologie intra-midollari (anche solo vascolari)."


Lei mi suggerisce che sarebbe tempo perso?
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
L'ECO cardiaco, fatto bene, è sufficiente per stabilire se un'aorta è dilatata o meno. Per le altre indicazioni non mi esprimo poichè con appartengono al mio campo di interesse.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 298XXX

Iscritto dal 2013
Ma i problemi che ho riferito possono derivare da un problema dell'aorta e quindi secondo lei è il caso di fare un eco cardio oppure è tempo perso?


A quale specialista devo rivolgermi per chiedere un parere sulla RMN del midollo dorsale?
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
E' molto difficile....
per quale motivo dovrebbe avere una dilatazione dell'aorta ????
Farlo servirà comunque a tranquillizzarla.
Per l'RMN del midollo non è uno pneumologo a doverla prescrivere, ma se c'è indicazione dovrà stabilirlo un neurologo...
Saluti
[#6] dopo  
Utente 298XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio,c'è qualche neurologo che può darmi un parere sulla RMN del midollo dorsale?
Secondo voi è il caso di farla?