Utente 200XXX
Salve, mi è stata fissata una vite nella mascella e dopo sei mesi mi hanno avvitato un moncone provvisorio che si è svitato per ben due volte...ma questo può succedere. Il fatto grave è che quando il medico stava avvitando il moncone definitivo, questo si è rotto ed una piccola porzione è rimasta avvitata alla vite inserita nella mascella. Mi chiedo e vi chiedo: come toglieranno questa piccolissima porzione per ri-avvitare un altro moncone? e se non riusciranno a toglierla, cosa bisogna fare? Non è che bisogna togliere la vite amalgamata nell'osso mascellare? e se si, che intervento si deve eseguire?
Cordialità.....grazie di cuore.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
il quesito che pone non è evadibile via internet. Deve necessariamente affidarsi al dentista che l'ha in cura e capire come risolvere il problema.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"quando il medico stava avvitando il moncone definitivo, questo si è rotto ed una piccola porzione è rimasta avvitata alla vite inserita nella mascella. "

Questo non deve succedere.
E' stata esercitata verosimilmente una forza abnorme per superare una resistenza che non avrebbe dovuto esserci, o è stata appicata una forza abnorme nel serraggio.

Per togliere la vitina occorre agire con una fresa che tagli solo in punta e consumarla delicatamente.
Potrebbe anche svitarsi spontaneamente sotto effetto delle vibrazioni.
E' invece probabile che nelle manovre venga danneggiata la cava dell'impianto (dipende dall'abilità dell'operatore).

Se la cava viene danneggiata irrimediabilmente o la parte di vitina rimasta all'interno è troppo lunga per poter costruire un nuovo moncone, temo che l'unica soluzione sia la sostituzione dell'intero impainto.