Utente 353XXX
Buonasera a tutti i Dottori qui presenti.

Ho un "problema", se così si può definire, che mi assilla da un po' di tempo.
Da poco ho trovato una compagna con la quale mi trovo molto bene, il nostro rapporto è iniziato lentamente ma ora abbiamo intrapreso rapporti sessuali da qualche periodo.

La prima volta che l'abbiamo fatto abbiamo deciso che, per aumentare la mia durata durante il rapporto, ed esser sicuri che lei godesse a pieno, sarebbe stato meglio che io venissi prima di tale rapporto, e così è stato (ho "finito" io in bagno). La durata del rapporto è stata molto lunga, tanto da arrivare ad un punto al quale lei mi ha detto di smettere perché non ce la faceva più.

Vista l'efficacia di tale pratica, abbiamo deciso di applicarla anche al secondo rapporto.

Dal terzo rapporto, però, abbiamo cambiato un po' le cose, e abbiamo deciso che, visto che nei primi due ero sempre stato io a portarmi all'eiaculazione prima del rapporto, questa volta sarebbe stata lei, e così fu, anche per i rapporti successivi.

Da quando abbiamo cambiato strategia, però, io sono molto più veloce a venire, e questo spesso non le permette di godere a pieno.
Abbiamo provato anche con i preservativi ritardanti, ma non hanno dato grossi miglioramenti, a malapena un paio di minuti in più.

Ho dunque alcune domande da porre:

1. Potrebbe essere che, le prime volte, essendo stato io a portarmi ad eiaculare prima del rapporto, questo abbia fatto si che la mia libido calasse e le mie prestazioni aumentassero?

2. E' possibile che, non avendo con dovuto anticipo il preservativo ritardante, ma solo quando ero già molto eccitato, il suo effetto non si sia potuto manifestare al meglio?

3. Infine, è in qualche modo correlato il fatto che i nostri rapporti siano molto vivaci con il calo della mia durata?


Ringrazio in anticipo tutti i Dottori che interverranno e che, in qualche modo, riusciranno a risolvere il mio problema.

Grazie e buona serata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
caro Utente,il "problema" dovrà risolverlo lei,innanzitutto non ricorrendo ad una ricerca nevrotica di eiaculazioni pre coitali che,come nel suo caso,non portano ad alcun risultato,nel tempo...Analogamente ciò vale per la partner.I profilattici ritardanti possono dare dei vantaggi ma ciò non é esportabile per tutti.Ogni rapporto deve essere sempre caratterizzato da una vivacità che lo mantenga vivo e tutto ciò che si attua in senza razionale e non spontaneo,finisce per penalizzarlo.Comunque,potrebbe essere una buona occasione per consultare uno specialista reale.Cordialità.