Utente 192XXX
Vi scrivo perché non so più che pesci pigliare. Ho 47 anni sono alto 1,85 e peso 85 kg, ogni 3 giorni faccio 5 km di corsa. Mi sono accorto da circa 2 anni che alcune volte ho la pressione alta, è arrivata fino a 180 la massima e 100 la minima. Spesso mi accade nella notte, sudo freddo, mi sento un senso di “leggerezza” alla testa ed ho la pressione 150-100. mentre i battiti cardiaci sono intorno a 65-70 (55 a riposo) Ho portato l’holter pressorio per due volte (l’anno scorso e quest’anno) ed i risultati sono stati che la mia pressione sarebbe normale. Nell’ultimo recita “il periodo diurno vede valori di pressione media di 136/84, quello notturno di 126/75”, io però ho anche constatato che c’è un periodo compreso tra le 14 e le 17 dove la pressione media è stata di 155-95. Un cardiologo ed il mio medico di base mi consigliano di prendere la pillola, l’altro cardiologo ed internista che opera al centro ipertensione della mia città e che mi ha verificato i risultati dell’holter, dice che non serve perché secondo lui è un fattore emotivo. Ho fatto anche ecocardiogramma, elettrocardiogramma a riposo e sotto sforzo senza riscontrare anomalie. L’ultima volta (tre giorni fa) la pressione è schizzata a 190-100 partendo da 150/100 al mattino alle 6, ho dovuto prendere un diuretico ed ho deciso … motu proprio… di prendere la pillola (pritor 20 mg, quella pillola che il cardiologo mi aveva prescritto ma da 40 mg). Ho fatto due mesi fa analisi del sangue e delle urine; in quest’ultime sono state riscontrare piccole tracce di eritrociti (28 nr/mcl) ed emoglobina (0,06 mg/dl). Ho fatto eco renale (niente di anormale) e ripetute le analisi delle urine ove i valori anomali erano dimezzati. Vi chiedo un aiuto o meglio se è capitato a qualcuno un paziente con sintomi simili, l’approccio che è stato dato al problema. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La storia che lei racconta induuce a consigliarle una terapia antiipertensiva.
Il Pritor e' un buon farmaco , ma il dosaggio da 20 mg , per il suo peso, e' una dose pediatrica e sicuramente non efficace.
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
In effetti il cardiologo mi aveva prescritto una dose minima di 40 mg, avevo pensato di prenderla da 20 mg visto che siamo nella stagione estiva. Grazie per la sua risposta