Utente 353XXX
Buonasera, sono un ragazzo di 23 anni di media corporatura. Non fumo e in questo momento conduco una vita discretamente sedentaria nel tempo libero.
Circa 10 giorni fa, uscendo da un ristorante dopo aver cenato, complici la bassa temperatura e il mio abbigliamento non proprio consono al momento, mi sono sentito un blocco al livello dello stomaco. Nella nottata non ho dormito causa dissenteria e il giorno dopo ero uno straccio.
Mi sono convinto che si trattasse di un colpo di freddo e non ci avrei più pensato se non fosse che, contestualmente al dolore al petto, sentii uno strano dolore al braccio sinistro. In quel momento l'idea dell'infarto mi ha fulminato e da allora, ogni volta che divago anche leggermente dai miei pensieri, finisco irrimediabilmente sempre su quell'argomento. Ogni volta che sento un piccolissimo dolore o una piccola pressione al petto sprofondo terrorizzato nel pozzo dei miei pensieri peggiori, a tal punto che non so più distinguere i dolori reali da quelli creati dalle mie paturnie. Una volta ho osato pensarci al lavoro e, benchè non sia mai svenuto in vita mia, stavo per crollare per terra come un sacco di patate.
Quello che però alimenta il mio terrore forse immotivato è che quella strana sensazione di pressione sul petto, come una cintura troppo stretta, o la sensazione di punture di spillo sul petto le sento almeno una volta al giorno. Poi la mia mente le amplifica a dismisura, facendomi anche sudare freddo.
Mi sono rivolto al medico di base che, dopo avermi provato la pressione e dopo aver ascoltato il battito con lo stetoscopio per circa 1 minuto, ha decretato che si trattava semplicemente di ansia o stress.
E' vero, sono molto stressato in questo periodo, tra gli ultimi esami universitari e le decine di ore extra al lavoro, ma non pensavo che tutto ciò potesse portarmi nello stato in cui verso attualmente.
Tra una settimana vado in ferie e vorrei godermele al massimo per ritrovare la serenità... posso andarci tranquillo o è meglio approfondire con altri esami, magari un ECG?
Mi scuso per essere stato troppo prolisso.

Cordiali saluti.

PS. nel momento in cui scrivo sento dolore al braccio sinistro, ma non si tratta di dolore diffuso in quanto lo sento solo lì.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
I Suoi sintomi sono estremamaente vaghi e non specifici per alcun tipo di cardiopatia. Una visita specialistica cardiologica potrà confermare lo stato di otima salute del Suo cuore e permetterLe di passare il periodo di vacanze con maggiore tranquillità.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 353XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio dottore per la risposta. Andrò a farmi visitare per ritrovare la serenità.

Cordiali saluti