Utente 305XXX
Salve,
chiedo qui un consulto anche perché il medico di famiglia non è che sia stato molto esaustivo nelle mie domande.

Sono circa due settimane che ho sulla mano sinistra un dolore persistente ed acuto sulla parte esterna, che inizia dall'altezza del polso e si estende fino a dove il pollice piega. Questo dolore oltre ad essere fastidioso, mi impedisce di svolgere le funzioni ed i movimenti del pollice e quando faccio una presa con maggiore forza, questa viene a mancare. Rivoltomi al medico di famiglia ha iniziato una terapia con Reumilase SD 2 volte al giorno e Dicloreum anch'esso due volte al giorno. Ma fino ad oggi senza nessun miglioramento di sorta, anzi a mio parere senza nessun cambiamento. Lo stesso medico mi ha inviato a fare un esame radiografico, alla mano, dove da referto si riscontra un geode subcondrale sullo scafoide.

Ora la mie domande sono le seguenti:

Può il suddetto geode portare a questi dolori cosi forte, anche se prima non avevo nessun sintomo?

Per risolvere questo dolore si deve effettuare un'intervento chirurgico? Se si, quanto è la durata dello stesso?

Posso chiedere al mio medico di famiglia di effettuare un'iniezione con anestetico e cortisone affinché si attenui il dolore?

Altra domanda se fosse possibile si può indicarmi uno specialista con esperienza che opera nei territorio della provincia di Catanzaro o Cosenza, in assenza nella regione Calabria?

In attesa di risposta, ringrazio anticipatamente porgendo i miei

Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Federico Tamborini
36% attività
20% attualità
16% socialità
VARESE (VA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

la diagnosi più probabile dai dati che ha fornito è una tenosinovite del primo compartimento estensore (Morbo di De Quervain). E' una infiammazione dei tendini di due muscoli responsabili dei movimenti di estensione e abduzione del polllice. Ha figli piccoli? Il trattamento è inizialmente conservativo con tutore di scarico del pollice aperto sulla stiloide radiale (il punto al polso dove ha dolore). In caso di fallimento può essere indicato il trattamento chirurgico di liberazione del primo compartimento che intrappola i tendini infiammati. L'intervento si esegue in anestesia locale e dura 5 minuti. Necessita di apposita riabilitazione post-operatoria.
Le consiglio di effettuare una visita clinica da un chirurgo della mano per conferma.

Cordialmente,
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Può consultare il sito della Società Italiana di Chirurgia della Mano per cercare un Collega nella sua zona:

http://www.sicm.it/it/chirurghi-e-professionisti/i-soci/mappa-soci-sicm.html

Buona giornata.
[#3] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2007
Gentilissimo, Dr. Tamborini in risposta alla sua domanda se ho figli piccoli, le rispondo di no.
Colgo questa occasione per ringraziarLa per la sua celere risposta al mio quesito, di questo ringraziamento ne faccio anche uso per rivolgerlo anche al Dr. Leccese, che mi ha fornito il link per poter trovare nomi di Vostri colleghi che esercitano nella mia zona di residenza.

Mi riservo di porgere ulteriori quesiti in merito in futuro

CORDIALI SALUTI
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Di nulla.