Utente 296XXX
Salve. Avevo scritto altre volte per le extrasistole
Da un mese a questa parte ho avuto episodi strani la sera. Da sdraiata battiti molto ralle tati e mancanza d'aria con conseguente spavento e formicolio alla testa.
Stamane sensazione di impulsi molto ravvicinati mentre ero a lavoro,sono andata dal medico e mi ha detto di ripetere Holter dinamico e prendere integratore CARNI FAST.
Dai vecchi esami risultano pause,battiti mancati,coppie,salve ecc.
Mai preso farmaci in merito.
Sono le pause e le conseguenze che mi spaventano.

Da due anni soffro di extra,ma da un anno corro regolarmente 5/7 km...ci sono settimane in cui vado tutti i giorni e altre che vado meno. Volevo sapere se posso continuare o dovrei fermarmi fino all'holter che farò a settembre.
Inoltre potete consigliarmi un buon aritmologo al San Raffaele di Milano?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Cara signora
leggendo la sua precedente richiesta emerge che lei ha un cuore funzionalmente e strutturalmente normale. Questo permette di definire le sue extrasistoli come benigne. Sappi che si tratta di un probelma comune e presente in un'ampia fetta della popolazione sana, molti non avvertono nulla pur presentando tante extrasistoli anche organizzate in tachicardia, altri sebbene con poche extrasistoli e di tipo sopraventricolare (come nel suo caso) hanno invece sintomi importanti (ma che sono di tipo soggettivo)....Non c'è assolutamente nulla di preoccupante, la terapia medica spesso è inefficace e gravata invece da effetti collaterali... (non si "spara" ad un moscerino con un "cannone"). Il reale problema, in questi casi, è l'ansia, non l'extrasistole...e per questo occorre curarla adeguatamente affidandosi ai consigli di un bravo psicologo (e non di un aritmologo del S. Raffaele o meno e parlo da "addetto ai lavori").
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 296XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille per la solerte risposta. In effetti è difficile NON PENSARCI quando si avvertono,il cuore é il motore di tutto.
Dall'ultimo ecocardiogramma avevano trovato anche lieve prolasso tricuspide oltre che quello alla mitrale.
Io sono una corritrice a livello dilettantistico,nn so se posso continuare l'attività o se fare controllo con ecg da sforzo prima.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Può continuare tranquillamente e la valutazione cardiologica per l'idoneità va ripetuta a cadenza annuale (come per qualunque altro sportivo, con o senza prolasso valvolare).
Saluti
[#4] dopo  
Utente 296XXX

Iscritto dal 2013
Anche se faccio attività non agonistica?
Faccii leggera corsa 5/7 km giornalieri in una quarantina/50ina di minuti...no gare o agonismo
[#5] dopo  
Utente 296XXX

Iscritto dal 2013
L'ultimo controllo fatto rilevava:
Battiti ventricolari ectopici isolati 190 coppie 1 salve 0
Sopraventricolari ectopici isolati 1 coppie 1 salve 7 totale 37
Ritmo sinusale bev isolati una coppia rari besv
Irrilevantr insufficienza mitraloca su valvola con lembi ridondanti e minimo prolasso del lembo posteriore.
Irrilevante insufficienza tricuspidalica che non permette di stimare la PAPs.
Pericardio indenne.
Profilo diastolico normale ed espressione di normali prrssiini in atrio sinistro.
[#6] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Anche per l'idoneità non agonistica è auspicabile una rivalutazione annuale. Per quanto riguarda l'Holter non cambia nulla poichè a guidare lavalutazione restano i risultati dell'ECO.
Saluti
[#7] dopo  
Utente 296XXX

Iscritto dal 2013
Ok. Grazie. Quindi la valutazione annuale in cosa consisterebbe? Non ho mai chieesto controllo per idoneità all'attività fisica,il medico di base mi ha detto che posso farla e basta
[#8] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Cara signora
l'idoneità della quale parlo non è quella della medicina dello sport agonistico, ma quella del buon senso, ai fini di un'attività fisica eseguita in sicurezza e destinata esclusivamente al proprio benessere. Può fare una visita cardiologica con ECG annualmente e un ECO ed eventuale test da sforzo ogni 2 anni vista la sua età attuale.
[#9] dopo  
Utente 296XXX

Iscritto dal 2013
Salve dottore.
Le chiedo un' ultima informazione. In merito all'episodio dell'altro giorno il medico di base mi ha prescritto per un mese la carnitina L propionil CARNI FAST,compresse.
Qualcuno col mio stesso problema mi ha detto di non assumerla in quanto eccitante e può scatenare aritmia.
Può darmi delucidazioni in merito?
Grazie
[#10] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La carnitina è solo un palliativo (non ha alcun valore terapeutico se non quello che può avere bere una bibita con sali minerali, come gli integratori che utilizzano gli sportivi), nè più, nè meno.....
Può tranquillamente farne a meno.
Saluti