Utente 480XXX
Gentili Dottori,

è poco più di un anno che accuso fastidi nella zona mandibolare e auricolare SX. Più precisamente, sento una strana sensazione (come se avessi soffiato un palloncino sforzandomi) subito sotto il lobo, all'angolo della mandibola, davanti e dietro l'orecchio, a volte fin sotto al mento. Questo dolore non è continuo nè nella sua durata (magari lo accuso 3 ore in una sola giornata per risentirlo il giorno dopo) nè nella sua ricomparsa (nell'arco di 14 mesi va e viene ad intervalli ireggolari da 1 a 3 mesi/episodio).
Non è neanche un dolore acuto, infatti nessun medico ha mai sospettato una nevralgia del trigemino.
Ho eseguito diverse visite durante questi mesi:
1) (scorsa estate) in vacanza mi reco al pronto soccorso, forse per l'ansia ma il dolore mi faceva sentire la parte sx del viso infuocata. Il medico mi prescriveva una breve cura di danzen cm per il dolore e non riscontrava ghiandole/linfonodi ingrossati, nè tumefazioni esterne o orali.
2)Medico di base: visita digitale del collo, non rileva presenza di tumefazioni o ingrossamento di linfonodi o ghiandole. cura di aulin bustine per 3 giorni (il dolore rimane)
3)Medico amico di famiglia: come sopra, ma mi prescrive varie radiografie e analisi del sangue complete. Eseguo le varie lastre (cervicale, colonna, ortopanoramica il tutto in posizioni sia frontali che laterali) ed il risultato è che ho solo una leggera scoliosi e un leggero irrigidimento della cervicale. Preciso che dei 4 molari del "giudizio", 3 li ho ancora occlusi -compreso quello inf. sx- e nel referto della ortopanoramica è specificato che essi sono in giusta posizione.
Le analisi del sangue si rivelano perfettamente nella norma, neanche un 0,1% fuori posto.
4) visita ORL: presento tutto il materiale ananmesi di cui sopra, esegue ulteriore visita digitale del collo, non rileva nulla. Cavità orale e nasale in condizioni normali, setto in posizione perfetta.

Infine, preciso che:
- non ho problemi di salivazione, la bocca non è secca
- non provo dolore mangiando. Anzi, masticando a volte è come se sentissi meno dolore (tranne gomma americana che mi fa venire un piccolo click alla mandibola che dura per giorni, anche se non fa male)
- a volte sento fastidio sotto la parte sinistra della lingua (intorpidimento come da allappamento di un cibo) non necessariamente in concomitanza ai dolori sopra citati.

Scusandomi per la poca capacità di sintesi, chiedo gentilmente una opinione tendente, per quanto permetta la rete, al diagnostico.


Molto cordialmente
Elena

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Gentile paziente, da alcuni sintomi che Lei elenca, occorrerebbe, a mio avviso, approfondire l'aspetto gnatologico della sua patologia.
Ci sono gli elementi per sospettare (ribadisco: porre un sospetto) di disfunzione dell'articolazione temporo-mandibolare.
Potrà trovare un elenco di specialisti nella sua regione fra i soci dell'Associazione Italiana Gnatologia www.aignatologia.it
[#2] dopo  
Utente 480XXX

Iscritto dal 2007
Gentile Dr. Formentelli,

La ringrazio intanto per il suggerimento prezioso.

Colgo l'occasione per elencare a Lei, e agli altri gentili Dottori che vorranno cortesemente analizzare il mio caso, altri fastidi che sto accusando in questi giorni.

All'inizio della scorsa settimana ho iniziato ad avvertire la maggior parte dei sintomi che descrivevo nel primo post; la novità questa volta sta nel fastidio alla lingua che si è fatto sentire molto piu' del solito: credevo di avere un'afta (il dolore era tale da farmi pensare a quello di una piccola ulcera) nella parte posteriore della lingua (pavimento sinistro). Ho cercato di spostare la lingua in tutti i modi possibili ma non sono riuscita a vedere granchè. Comunque, toccandomi, ho capito che non avevo nessuna ulcerazione, piuttosto provavo dolore sforzando quello che al tatto mi è sembrato un nervo (sempre sinistro) in un punto tra il pavimento e l'inizio della parete della lingua stessa.

Scusandomi per la evidente carenza di termini tecnici (chissà cosa avro' scambiato per un nervo!), rivolgo questa ulteriore descrizione a chi come Lei, Dottor Formentelli, tende già ad una qualche ipotesi clinica al fine di rendere piu' completa possibile questa anamnesi telematica.


Cordialità

Elena
[#3] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Gentile paziente, non mi sento di modificare l'ipotesi da me fatta, anche se questo ultimo segno centra poco con un sospetto di disfunzione dell'articolazione temporo-mandibolare.

E' solo un sospetto quello che ho posto, che secondo me merita di essere indagato; potrebbe non essere assolutamente la causa dei disturbi, o essere nient'altro che una concausa.

Ma se non lo si va a verificare, quantomeno per escluderlo, non potremo saperlo.
[#4] dopo  
Dr. Filippo Martone
28% attività
0% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Mi sento di consigliare l'integrazione di un parere neurologico sia in merito alla tipologia del dolore, sia in merito alla disgeusia (intorpidimento/sensazione difforme alla lingua).
[#5] dopo  
Utente 480XXX

Iscritto dal 2007
Gentile Dr. Martone,

La ringrazio sentitamente per il consiglio.
Per mia maggiore chiarezza, ho inoltrato un ulteriore consulto in area otorinolaringoiatra circa questa disgeusia (imparo solo oggi il termine), dove mi si risponde con sospetto di scialolitiasi.
A questo punto credo di sottopormi ad ecografia del collo per poi recarmi comunque da un odontoiatra in quanto, come suggerito dal Dr. Formentelli, le due diverse sintomatologie potrebbero non dipendere l'una dall'altra.

Cordialmente
Elena
[#6] dopo  
Dr. Filippo Martone
28% attività
0% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Perfettamente d'accordo con Sergio e con Lei.
[#7] dopo  
Utente 480XXX

Iscritto dal 2007
Cari Dottori,

non so quando mi sarà possibile effettuare i vari e suggeriti controlli, sarei molto grata di poterVi comunque ri-aggiornare dopo che li avrò effettuati, così da poter essere d'aiuto anche a chi leggerà il forum dopo di me - e ovviamente per ulteriore chiarezza mia, che non guasta.


Nell'attesa di risentirVi presto, porgo i piu' cordiali saluti e complimenti per la chiarezza che dimostrate nel relazionarVi anche a ragazzi poco piu' che ventenni come me.

Elena