Utente 354XXX
Buongiorno Egregio Prof. Beretta ,
La ringrazio in anticipo per l'attenzione che mi vorrà dedicare.
39 anni, nessuna malattia da segnalare, nel 2006 ho fatto il varicocele a sx. 2005 ebbi una prostatite,dopo l'eiculazione avevo forti bruciori e stimolo ad urinare (che era l'unico evento che mi da sollievo al bruciore).Non vennero trovati batteri, da quell'anno feci una serie di controlli andro/urologici. Scoprii di avere una piccola ciste sull'epididimo dx e una intraprostatica. Un anno fa per un fastidio sul testicolo dx ho fatto una ecografia ed è emerso un varicocele di 2o grado bilaterale.Visitato dall'urologo,che esaminò con eco anche i reni, che erano a posto.
A ottobre 2013 ho avuto nella eiaculazione uno sperma di colore marrone chiaro e meno denso del solito. Specifico che l'eiaculazione è avvenuta per masturbazione e a distanza di 2 mesi dall'ultima. Quattro giorni dopo, ho praticato ancora la masturbazione e questa volta lo sperma è sempre poco denso e tutto di colore rosso, sangue fresco. A ottobre-novembre feci esami:
-urinocoltura = negativa
-spermiocoltura (il campione raccolto era di scarsa quantità e di colore marrone) =negativo
-tampone uretrale =negativo , risultante solo cellule epiteliali ++
-eco addome completo = tutto nella norma, qualche spot iperecogeni di possibile significato prelitiasico. Vescica normodistesa, con pareti di regolare spessore, contenente fine sedimento mobile declive.Non liquido libero.
-Eco TR = la prostata presenta una forma grossolanamente triangolare, asimmetrica per maggiorsviluppo del lobo dx, e misura 42x24x46 mm (LLxAPxCC), per un volume stimato ecograficamente pari a circa 25cc(nel 2010 era 21cc). Si riscontra minima componente adenomatosa centrale Si segnala cisti utricolare del diametro max di 7mm. La ghiandola periferica presenta eco-struttura finemente disomogenea, in assenza tuttavia di franche immagini riferibili a patologia a focolaio in atto, Non dilatazione dei plessi peri-prostatici. Vescicole seminali in sede, normotrofiche.
Quest'anno gli episodi di emospermia sono frequenti, le iaculaizoni: 3 rosse volte su 3 a luglio ,2crema su 5 a giugno,2 rosse su 4 a maggio, nessuna su 2 di aprile (qui è stata l'unica volta che ho provato quel bruciore prostatico del 2006), nessuna su 2 di marzo,nessuna su 5 di febbraio, una rossa ,2 rosa su 5 di gennaio, niente sulle 2 di dicembre e una marrone a novembre.Le riporto che non ho bruciori pre, durante o post iaculatori, permane il fastidio al testicolo (dx varicocele),e una leggera sensazione di pienezza nella zona anale. Non so se correlati, a le riporto che da 3 settimane ho una forte lombalgia e mi è tornato un dolore ricorrente anteriore/laterale sotto costole al lato dx già sofferto nel 2013.Dono sangue con valori tutti nella norma.Non ho un recente esame delle urine,consiglia di farlo? Secondo Lei è opportuno fare altri esami?Le anticipo che non può esser per rapporti intensi o non sicuri.
Grazie per il suo competente e cortese parere.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

visti gli esami da lei fatti e le indicazioni ricevute, sembra che la sua sia una emospermia idiopatica che al momento non necessita altre valutazioni cliniche particolare ma solo la costante valutazione diretta di un bravo ed esperto urologo.

Comunque, se desidera avere più informazioni dettagliate su questo particolare problema andro-urologico, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/975-emospermia-sangue-liquido-seminale.html .

Un cordiale saluto.


[#2] dopo  
Utente 354XXX

Iscritto dal 2014
Buonasera Egr. Prof. Beretta,
grazie, avevo già studiato con molta attenzione l'approfondimento indicato.
Il mio urologo mi ha fatto fare una serie di esami:
Es urine ed urinocoltura e spermio coltura con ricerca di Clamydie, Ureaplasma, Micoplasmi e Tricomonas
PSA totale e libero
Uroflussometria con RPM

Esito: tutto negativo per le colture.
Per esame urine completo solo sa segnalare: Emazie al limite alto (15uL), Corpi chetonici 5mg/dL.
Psa nei pressi del limite minimo.
Uroflussometria nella norma.
Da parte mia , gli episodi di emospermia continuano, ho ancora quel dolore ricorrente anteriore/laterale/posteriore sotto costole al lato dx già sofferto nel 2013.
Riporto che da qualche tempo ho una sensazione diffusa di prurito.
Grazie della sua valutazione e risposta
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,
in linea di massima una emospermia è determinata-legata a fatti infiammatori prostatici o delle vescicole seminali,
E' difficile giudicare a distanza, senza la possibilità di visitarla e considerare gli accertamenti direttamente.
Segua i consigli del suo specialista che ,mi sembra, abbia fatto tutto il necessario
cari saluti
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Di ritorno dalle vacanze non ho nulla da aggiungere alle corrette indicazioni già datele dal collega Pozza.

Ancora un cordiale saluto.