Utente 844XXX
Buongiorno,
premetto che sono in attesa di visita ortopedica ma nel frattempo vorrei avere un'idea di quello che mi aspetta soprattutto per evitare di peggiorare la situazione.
Da mesi (credo ormai più di 8 ) ho un formicolio alla coscia sinistra. I primi tempi mi veniva solo quando camminavo per cui non gli ho dato molto peso. Pensavo che un po' di riposo sarebbe bastato. Ma con il passare del tempo la cosa si è andata sempre più accentuando. Negli ultimi due mesi al formicolio e alla parestesia si è aggiunto un dolore che nell'ultimo mese è diventato insopportabile. La gamba sembra andarmi a fuoco (LETTERALMENTE!) anche se cammino solo due minuti o semplicemente rimanendo in piedi. Inoltre quando avverto questo forte bruciore mi sento in quella zona pulsare fortissimo le vene in quella zona.e la cosa inizia a preoccuparmi. Aggiungo, nel caso possa essere utile, che , nonostante il bruciore, la coscia non sembra essere calda.
Il medico curante mi ha fatto fare l'ecografia ma non è risultato nulla se non una periartite con un paio di calcificazioni ma è nella parte alta della coscia a me invece fa male la parte medio bassa; per cui sia il medico che ha effettuato l'ecografia che il mio medico hanno escluso che possa esserci un collegamento fra le due cose.
Ringrazio in anticipo per il tempo dedicatomi.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Konstantinos Martikos
28% attività
16% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Una possibile ipotesi diagnostica potrebbe essere l'infiammazione o compressione del nervo sciatico. In ogni caso è indicata una visita ortopedica con un accurato esame obiettivo per formulare una corretta ipotesi diagnostica e suggerire gli accertamenti diagnostici adeguati.
[#2] dopo  
Utente 844XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio della risposta. La visita con l'ortopedico è martedì.