Utente 354XXX
Circa un mese fa ho effettuato controllo agli occhi e mi è stato consigliato un intervento di facorefrattiva. L'idea mi attira ma ho qualche dubbio perchè leggendo sul web mi sembra che sia consigliato a persone con miopie e presbiopie più elevate che la mia. Ho 49 anni ed inizio solo ora ad avere difficoltà nella messa a fuoco da vicino (inizio a faticare per esempio nell'infilare il filo nell'ago o a leggere con le lenti a contatto). Per quanto riguarda la miopia ecco i miei dati:
occhio destro: S -10.50; C-0.50; A 17
occhio sinistro: S -11,00; C -0,75; A 152
E' presente inoltre una degenerazione retinica microcistica che risulta invariata da due anni. Ringrazio anticipatamente e cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gent.ma,
se non é presente una cataratta l'intervento di elezione, nel suo caso, é l'impianto di una lenita davanti al suo cristallino chiamata ICL
L'intervento dura pochi minuti, non é invasivo ed é completamente reversibile

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 354XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per aver risposto immediatamente. Non mi convince del tutto l'idea della ICL, perchè temo che tra qualche anno mi troverei comunque a dover portare gli occhiali per correggere la presbiopia, è così?
Forse però prima di affrontare un intervento di facorefrattiva bisogna avere ben chiari i problemi che potrebbero insorgere: in questo senso la sua risposta mi ha spinto ad approfondire l'argomento e mi è stata molto utile.
Cordiali saluti ed un grazie di cuore
[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Se vuole togliere anche la presbiopia allora una IOL progressiva é la scelta migliore

Cordialmente