Utente 354XXX
Buongiorno.
Sono un ragazzo di 24 anni che ultimamente sta manifestando dei malesseri che potrebbero essere collegati a una diagnosi di diabete, quali una secchezza della bocca, un maggior desiderio di bere, aumento delle urine, secchezza cutanea, stanchezza, e perdita di peso (in seguito ad una diminuzione dell'appetito).

Il primo pensiero avendo questi sintomi è stato quello del diabete.

Pertanto ho effettuato diverse misurazioni della glicemia in farmacia (sia a digiuno che due ore dopo pranzo), risultate tendenti tra il 94 e 96.

Non convinto del risultato, ho chiesto al mio medico di base di farmi fare le analisi del sangue in ospedale. Anche tutte queste analisi sono risultate nella norma (il valore della glicemia era 97).

Alla luce dei tanti controlli glicemici effettuati nelle ultime 2 settimane e delle analisi del sangue, il mio dottore mi ha detto di togliermi dalla testa il fatto che possa avere una forma di diabete.

Al contrario sospetta che questi sintomi possano essere causati da una forma d'ansia prolungata.

A tal proposito volevo sapere se ci può essere una correlazione tra i sintomi spiegati in precedenza e l'ansia, o se in alternativa sarebbe meglio ripetere le analisi (o farne di più approfondite) in modo da poter togliere ogni dubbio?

Vi ringrazio per il consulto.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Salve.

La valutazione diretta del Suo Medico è da considerarsi attendibile e non confutabile attraverso un normale consulto telematico.


Prego.