Utente 618XXX
salve,
sono una ragazza di 25 anni, da ieri ho le ghiandole inguinali che mi fanno un pò male, come indolensite, e al tatto sono leggermente gonfie, non in modo esagerato, però sembra di sentirle, contemporaneamente avverto indolensimento alle gambe e dietro il bacino.
poi ho notato un lieve, quasi impercettibile color giallino dell'occhio se abbasso la palpebra.
io sono molto ansiosa, e questo mi sta spaventando molto, cosa può essere, e cosa posso fare?

io soffro del morbo di gilbert.
inoltre ho sempre sofferto di queste ghiandoline che ogni tanto mi danno fastidio, due anni fa sono stata molto male, si sono ingrossate anche quelle del collo e delle ascelle, anche se mai in modo eccessivo, diciamo che è più il forte indolensimento e la stanchezza.
ho avuto il citomegalovirus e mi sono trascinatai sintomi per un anno, ho fatto accertamenti vari, poi dall'anno scorso a oggi mi e risuccesso di avvertire questi sintomi due tre volte con oggi 4.
vi prego ho troppa paura, di solito i linfonodi ingrossati non sono cosa buona cosa posso fare, e perchè soffro sempre con questi linfonodi?
datemi un consiglio vi prego quando due anni fa sono stata male per mesi e nessuno mi dava ne una soluzione ne una spiegazione logica io sono caduta in uno sconforto tale e sono finita con gli attacchi di panico. e da allora ancora non sto bene con l'ansia e ogni volta che avverto questo fastidio mi crolla il mondo adosso.

grazie mille, spero in una risposta urgente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
i linfonodi reagiscono e fanno infretta ad ingrossarsi e impiegano molto tempo a regredire.

Sulle cause dell'ingrossamento ovviamente è indispensabile un controllo diretto

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40590

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 618XXX

Iscritto dal 2008
grazie mille dottore,
ho letto gli articoli, vorrei chiederle a me sono spesso doloranti, però non proprio doloranti, come quelli del collo, che hanno un dolore forse più acuto, quando ho fastidi a quelli inguinali o delle ascelle, è più come un forte indolensimento, quelli inguinali, a volte sembra quasi che scoppino tanto la sensazione di tensione.
il fattop che comunque bene o male avverto comunque indolensimento, deve "tranquillizzarmi" ho non centra nulla?
inoltre io che avverto sempre questi linfonodi,rispetto ad esempio chi conosco, che non lamenta mai questo tipo di fastidio, apparte il collo in seguito che sò un dente, la gola ecc. sono più predisposta a eventuale linfomi o malattie immunitarie,?
cosa posso fare?
spero in una spiegazione, perchè ho spesso (non sempre o spessissimo)questi indolenzimenti, e quando capita a quelli inguinali, mi fanno malissimo le gambe.
grazie mille per l'attenzione
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Nel link pubblicato su questo sito c'è la risposta

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40590

Per evitare ansie ingiustificate , nell'articolo i linfonodi "non doloranti" sono associati a malattie neoplastiche, ma anche quelli reattivi che persistono da lungo tempo possono presentare le stesse caratteristiche.
Sono di osservazione comune linfonodi che dopo la reazione persistono ingrossati e non doloranti per buona parte della vita.

Ogni linfonodo potrebbe comportarsi in modo diverso.

Nel Suo caso senza una visita non si può aggiungere tramite Internet alcun contributo a quanto già le ho scritto.