Utente 350XXX
ciao a tutti vivo nel panico più totale da 6 mesi e mi sono autoconvinto di essere siero+ all'hiv. non ho fatto il test ma sei mesi fa ho avuto dei rapporti orali a rischio senza venire a contatto dello sperma maschile e femminile. siccome le prostitute , da strada e non, sono tutte affette da hiv o altre malattie io ho preso coscienza e stò cercando di autoconviverci. fra 2-3 anni muorirò e vorrei proporvi i miei sintomi per vedere se sono paranoico o no. il test non andrò mai a farlo perchè vivendo con i mieie non avrei il modo di tutelare la privacy. dopo un pò di tempo sono apparsi sul braccio dei puntini rossi, secondo internet molto simili al rush cutaneo dell hiv, il medico curante ha detto che sono nei ma sarei troppo fortunato. è vero prendo allopinorolo teva ma escludo una reazione allergica in quanto colpisce 1 persona su 100. a volte mi vengo feci sciolte ma quello credo sia dovuto al lattosio del farmaco, ma non si è mai verificato un forte attacco di diarrea. e la temperatura corporea è normale. ed ecco la cosa più allarmante. ultimamente ho notato di avere il viso scavato come se mi avessero mangiato a morsi la guancia. il peso del corpo è normale, se vosse hiv avrei perso anche kg o no? ho avuto per un periodo lingua bianca e mi sembra piaghe nella bocca , ma con un colluttoria antiinfiammatorio si sono attenuate anche se a volte ritorno. inoltre mi sembra di avere dei nodi alla gola che a volte mi hanno provocato la nausea. secondo me al 99.9% e hiv. vorrei sapere quali sono i nomi dei farmaci usati per questo virus e se sono reperibili senza ricetta medica? fare il test e risultare siero+ mi darebbe solo il coraggio di togliermi la vita. non avendo lavoro e una vita bella ne l'amore non perderei niente. questo messaggio non verrà letto ma se lo leggete prego in una vostra risposta, grazie..
[#1] dopo  
Dr. Emanuele Nicastro
32% attività
4% attualità
12% socialità
BERGAMO (BG)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2014
Mi permetto di risponderti perché pur essendo un pediatra mi sono occupato per molto tempo di adolescenti con HIV. Credo che tu sia vittima di una forte suggestione e di molti preconcetti. Innanzitutto, a parte il rash cutaneo che sembra non essere tale, i sintomi che descrivi non sono compatibili con una storia post-esposizione di soli 6 mesi. La probabilità che tu abbia contratto il virus dipende solo dall'entità dei tuoi comportamenti a rischio, i sintomi che descrivi non hanno molto peso, e sono del tutto aspecifici. Ma la cosa che mi preme dirti è che puoi fare il test HIV nel più totale anonimato, esistono leggi ferree sulla privacy in questo senso e basterà discutere con il centro che fa il test su come vorrai ottenere la risposta. Ti consiglio di farlo e di liberarti di questa paura, che mi sembra legata alla tua giovane età e all'inesperienza.

Cari saluti