Utente 354XXX
Buongiorno è da 2 anni che avverto la mattina al risveglio un dolore alla lombare che si irradia in entrambe le gambe e mi costringe a stare un pò incurvato. Poi durante la giornata mi si attenua.Quando cammino dopo mezz'ora mi si crea il formicolio nelle gambe fino ai piedi e talvolta perdo anche la sensibilità degli arti. Se poi mi siedo un attimo ritorna tutto come prima. Se poi cammino per un'altra mezz'ora daccapo gli stessi sintomi. Ho fatto la radiografia rachide lombo-sacrale e il risultato è questo: tratto lombare sostanzialmente in asse. Lieve spondilolistesi di L4 su L5. Note degenerative con appuntimento degli spigoli somatici antero-laterali. Sclerosi interapofisaria distale. Ridotti gli spazi discali ai passaggi L4-L5 e L5-S1. Potrei gentilmente sapere se c'è qualche cura per questi sintomi persistenti?
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Devo premettere che le cure sono destinate non ai sintomi persistenti ma alle patologie che li provocano, e quindi prima di tutto occorre fare la diagnosi. I disturbi che riferisce possono essere provocati soprattutto da due condizioni che vanno ricercate e indagate: un restringimento del canale vertebrale oppure una alterazione del circolo arterioso agli arti inferiori. Consulti un ortopedico esperto per una attenta valutazione clinica delle Sue condizioni. InterrogandoLa e visitandLa lo specialista orienterà le indagini in base a quanto avrà riscontrato e una volta ottenuta la diagnosi saprà anche suggerire un trattamento appropriato.
Cordiali saluti