Utente 323XXX
Buongiorno,

due giorni fa ho iniziato a sentire un piccolo dolore nella parte posteriore del ginocchio, esclusivamente se tendevo al massimo la gamba.
Ieri, ho notato un lievissimo gonfiore, sia nel retro che sotto la rotula, ma soprattutto avverto un gonfiore interno del ginocchio, lo sento bloccato, anche se in realtà non lo è.
Ho messo solo del ghiaccio, visto che non ho dolore.
Oggi rilevo sotto il ginocchio, parte dx, una macchia un pò più scura della pelle, simile ad un ematoma chiaro, ma non ho dolore alla pressione ne gonfiore esterno.
Al momento mi rimane un fastidio continuo al ginocchio, localizzato subito sotto la rotula parte sx (parte opposta del presunto ematoma. Al tatto non ho alcun dolore. La sensazione di gonfiore interno permane, esternamente non sembra per niente gonfio.
Al tatto sento dolore solo dietro il ginocchio, ma proprio poco, insignificante e solo se insisto con forza premendo.
Funzionalmente il ginocchio è a posto, nel senso che potrei camminare e correre normalmente, non lo sento debole, non zoppico neanche. Riesco a piegare perfettamente la gamba, riesco a stenderla (in questo caso il fastidio aumenta un pò).

Aggiungo che non ho avuto traumi, non ho fatto sport, ho solo lavorato in ufficio in questi giorni
Domenica sono stato parecchio in ginocchio sul pavimento, ma non ho avvertito nessun trauma e il dolore è iniziato mercoledì sera.
Inizio a preoccuparmi, visto le vacanze imminenti, dato che non riesco a capire l'origine del fastidio, sebbene lieve, non vorrei peggiorare la situazione con comportamenti errati.
Come informazione sono ex calciatore, durante l'attività sportiva soffrivo spesso di tendinite rotulea al ginocchio in questione. Ma ormai sono passati quasi ventanni dall'ultimo episodio. Non ho mai più avuto problemi di questo tipo. Mai avuto problemi a legamenti o menischi, che fino a 15 anni fa, data dell'ultima ecografia al ginocchio, risultavano perfettamente normali nonostante l'attività agonistica.

Vi ringrazio molto dell'attenzione e confido in una vostra celere risposta.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Antonio Valassina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Se ha sofferto di tendinite rotulea ed e'stato a lungo in ginocchio il problema potrebbe essersi ripresentato. Le consiglio una visita ortopedica pirma delle vacanze, qualora voglia fare sport durante le sue ferie.
Cordialita'
Dr. A. Valassina
[#2] dopo  
Utente 323XXX

Iscritto dal 2013
Grazie della risposta.

Purtroppo sono partito ieri. Il viaggio non è stato così leggero e stamattina, nonostante il ginocchio aneasse bene, quasi non sentivo nulla, purtroppo il è peggiorato.
Alla sensazione di gonfiore si è aggiunto dolore. Faccio fatica a camminare.
Dolore che però è localizzato in tutta la parte estern, dalla tibia passando x l'esterno rotula e salendo sopra il ginocchio. Stesso fiscorso per l'interno ginocchio, solo che il dolore nn parte dalla tibia ma da meta rotula in su.
Rimane una sensazione di gonfiore interno. Esterno nulla.
È strano, smbra un infiammazione generale del ginocchio, non è un punto preciso a farmi male.

Oggi cercherò una farmacia per degli antiffiamatori e magari una ginocchiera

[#3] dopo  
Utente 323XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno,

nel frattempo ho effettuato due visite ortopediche da due specialisti diversi (in grecia subito dopo il fatto, in italia un mese fa) a distanza di due mesi, ed entrambi hanno pensato ad una condropatia rotulea associata a tendinite rotulea.

Entrambi non hanno riscontrato durante la visita né problemi del crociato ne dei menischi. Il ginocchio risponde bene, non ci sono problemi articolari.

Entrambi hanno riscontrato una ipotrofia del quadricipite.

ho preso 2 settimane di arcoxia, un ciclo di tecar (8), ho effettuato esercizi isometrici e sto andando in piscina, e ho riscontrato un effettivo miglioramento. Riesco a fare una vita normale, ma non riesco a correre o sforzarmi troppo.

Quindi mi è stata prescritta RNM una appena arrivata che però ha dato i seg. risultati:

SOSTANZIALMENTE NEI LIMITI L'ASPETTO DEI COLLATERALI E DEL LCP
LCA ASSOTTIGLIATO E DISOMOGENEO MA CONTINUO
SEGNI DI SOVRACCARICO FEMOROTIBIALE MEDIALE CON DISOMOGEINEITA' DI SEGNALE DELLA CARTILAGINE ARTICOLARE.
NON SEGNI DI LESIONE AL MENISCO LATERALE
FISSURAZIONI DEL CORNO POSTERIORE DEL MENISCO MEDIALE
VERSAMENTO ARTICOLARE DI ENTITA' MINIMA
TRALCI FIBROTICI ISPESSITI DEL CORPO ADIPOSO DI HOFFA
DISOMOGENEITA' DI SEGNALE DELLA CARTILAGINE ARTICOLARE FEMOROROTULEA CONA AREA DI SOFFERENZA OSTEOCONDRALE DEL FONDO DELLA TROCLEA FEMORALE.
SFUMATA AREA DI ALTERATO SEGNALE METAFISARIO DISTALE DEL FEMORE SUL VERSANTE LATERALE CON SEGNALE BASSO IN TUTTE LE PESATE E CON LIEVE IPERINTENSO CIRCOSTANTE.

naturalmente devo tornare dall'ortopedico, prenderò un appuntamento quanto prima.
Aggiungo che sono un ex calciatore, praticato dai 6 anni ai 24 a livello semiagonistico.

Nel frattempo vorrei chiedervi di "tradurre" l'esito, sono molto preoccupato di una possibile operazione che non potrei affrontare a breve per motivi di lavoro purtroppo improrogabili e imprescindibili.

Inoltre se posso continuare gli esercizi isometrici e la piscina.

grazie mille per la risposta
[#4] dopo  
Dr. Antonio Valassina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Segua le indicazioni dei Colleghi. Il recupero del tono e del trofismo del quadricipite è fondamentale per l'articolazione. Inoltre, qualsiasi valutazione diversa (chirurgica) dovrà essere fatta solo DOPO recupero completo del quadricipite...