Utente 354XXX
Buongiorno. Circa un paio d'anni fa ebbi un episodio importante di dispnea. Feci una salita e alla fine non riuscivo a respirare. Da lì, da quel momento, al minimo sforzo mi mancava l'aria. Sono una forte fumatrice. Non svolgo attività fisica e inoltre sono tachicardia. La mia cardiologa mi ha prescritto- dopo una visita che ha evidenziato tachicardia sinusale, a QRS intermedio, bbdx focale, ripolarizzazione di norma- un holter24h- fatto e che non ha rivelato nulla di importante- e un test da sforzo su pedana. Sono molto spaventata. Arriverei all'esame già molto alterata. Cosa potrei rischiare?
Vi ringrazio anticipatamente
Attendo risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei rischia a continuare a fumare , signora, non certo ad eseguire un test da sforzo con un medico ed apparecchiature a portata di mano.
Lei Sa benissimo che fumando come dice di fumare lei ha un elevato rischio di infarto, ictus e cancro....e lei ha paura di una prova da sforzo?
Smetta oggi stesso, dia retta.
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 354XXX

Iscritto dal 2014
Prima di tutto la ringrazio per la sollecita risposta. E per lo spirito imperativo sacrosanto di indurmi a smettere. A volte le nostre debolezze ci rendono ciechi e sciocchi. E la paura per un test che potrebbe evidenziare-visti i miei sintomi- chissà quali patologie sopravanza di gran lunga il pericoloso vizio. Ciò che temo è, dunque, il risultato.
Grazie dottor Cecchini per la sua fermezza e la sua disponibilità
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ringrazio io lei per aver capito il senso delle mie parole
Arrivederci