Utente 764XXX
il mio compagno, da bambino, ha subito un intervento di allargamento del meato uretrale. ciò comporta il fatto che l' uscita dello sperma non avviene con la stessa "forza" di un uretra normale. Vorrei sapere se questo potrà incidere sulla possibilità o facilità di concepimento. Spero di essere stata sufficientemente chiara e mi scuso se così non fosse. Vi ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
cara lettrice,

le problematiche uretrali come quella del suo compagno potrebbero impedire una uscita "con forza" dell'eiaculato ma non la sua deposizione in vagina che è l'unico presupposto su cui si basa il processo di fecondazione mediante rapporto sessuale.
Sarà importante, però, effettuare un esame del liquido seminale per sapere sel'eiaculato deposto nel fondo della vagina abbia caratteri tali da poter iniziare il processo della fecondazione
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 764XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dott. Pozza, la ringrazio moltissimo per il consulto e le porgo i più distinti saluti.