Utente 614XXX
salve egregi dottori,
sono un 37 enne, ex sportivo agonista sport di potenza, attualmente sportivo per diletto (un paio d'ore di bici la domenica, pesi 2 volte a settimana).
ho una pressione media un pò altina, sui 135/80 e battiti riposo tra 70 e 80 da sempre.
da un paio di mesi avverto delle extrasistoli, il classico "colpo a vuoto" seguito da colpo marcato. sono sporadiche durante il giorno e presenti soprattutto dopo pranzo non appena mi metto in posizione supina. mi è stato detto che potrebbero essere dovute a cause gastriche, ma non ho reflusso, nè ernia iatale, nè bruciori o dolori di alcun tipo.
in passato mi è già capitato, anche se io non le avvertivo, palesate da ecg durante esami di ruotine per intervento ortopedico al ginocchio; ho tenuto l'holter ma mi fu detto che non c'era nulla di preoccupante.
ora sono tornate e le avverto distintmente, devo preoccuparmi?
grazie per il vostro lavoro

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Le consiglio, dAto il suo passato di sport intenso, un ecocolordoppler cardiaco ed una prova da sforzo massimale
Il primo serve a valutare quanta ipertrofia ventricolare le ha causato lo sport la seconda a valutare il comportamento delle aritmie sotto sforzo
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 614XXX

Iscritto dal 2008
grazie dott. cecchini.
in realtà l'eco l'avevo fatta durante quel primo episodio anni fa, e mi fu solo consigliato di dedicarmi ad altro sport (infatti ho ridotto di molto lo sport ad alta intensità) per un pò di ixtrofia ventricolare attribuita allo sport ed una lieve dilatazione dell'aorta
ogni anno invece faccio l'ecg dal medico del lavoro,il quale però non mi ha mai detto nulla di particolare.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ripeta l ecografia cardiaca perché l ipertrofia ventricolare sinistra rappresenta di per se un fattore di rischio
Non esiste "un po' di ipertrofia" con la ecografia si può calcolare in mm di spessore della parete ventricolare
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 614XXX

Iscritto dal 2008
si ha ragione, la misurazione c'era ma io non la ricordo.
il cardiologo si limitò però solo a consigliarmi di cambiare sport, attribuendo l'ixtrofia allo sport da me praticato.
tuttavia vorrei chiederle qual'è il significato delle extrasistole?
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Dipende proprio dal grado di ipertrofia
Normalmente sono benigne e la prova da sforzo serve proprio a valutare la
Loro benignità
Arrivederci