Utente 349XXX
Gentili Dottori, ho già richiesto un consulto qualche tempo fa. Torno a scrivervi per chiedervi se i segni elettrocardiografici di uno spasmo coronarico possono essere rilevati anche a giorni di distanza dal presunto evento prima che l'ecg stesso torni nella norma, seguito anche da una prova da sforzo al cicloergometro negativa. Vi ringrazio in anticipo.
Cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Salve, di solito il test da sforzo è determinante nel valutare gli eventuali residui di un infarto o simili. Lei nello specifico cosa intende x spasmo cardiaco?
[#2] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Salve Dottore, le riepilogo velocemente la situazione. Un giorno al cinema avverto un dolore al torace con sudore freddo e mancanza d'aria che si è risolto spontaneamente. Sottolineo che in quel momento la cosa mi ha spaventato ma non ci ho fatto caso più di tanto dato che ho sempre giocato a calcio e non ho mai avuto problemi al cuore. Un paio di settimane dopo vado in pronto soccorso per tracce di sangue nella saliva e dopo diversi accertamenti non si è evidenziato nulla se non forse la rottura di un piccolo capillare. Prima di essere dimesso vengo sottoposto ad ecg che recitava: ritmo atriale ectopico, possibile disturbo di conduzione destro(RSR(QR) in V1\V2), marcata anomalia dell'onda T, considerare ischemia anteriore(T -0,5+mv in V3\V4), ecg anormale. Vengo quindi sottoposto ad esami enzimatici ed ecocardiogramma risultati negativi. Questo accaduto il 12 giugno. La settimana scorsa quindi decido per un visita da uno specialista cardiologo, spiego la situazione, effettua ecg che risulta nella norma, ecocardiogramma nella norma e prova da sforzo al cicloergometro negativa per ridotta riserva coronarica. Le parlo di spasmo perchè ho fatto uso a volte di cocaina, e dopo averlo confidato al cardiologo lui stesso mi ha detto che probabilmente si fosse trattato di questo dato che tutti gli esami fatti risultano nella norma.La ringrazio per il suo tempo.Cordialmente.
[#3] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
direi che nel suo caso possiamo escludere un'eziologia cardiaca dei disturbi.

Se ha ancora episodi di dolore toracico simili a quelli che ha avuto, si potrebbe pensare a fare una Gastroscopia.