Utente 355XXX
Buongiorno,sono stata operata d'urgenza per appendicite acuta,appendicectomia laparoscopica. Dopo 7 giorni,all'appuntamento per togliere i punti il chirurgo ha notato che c'era qualcosa che non andava a livello ombelicale ovvero dolore e come una pallina dura,vedi anche mia febbricola, ed optato per riaprire ferita ombelicale e spremere tutto il pus che avevo all'interno. Ho fatto varie medicazioni con zaffo interno.Le riporto il risultato dell'ecografia che il chirurgo ha tenuto opportuno eseguire: L'analisi eseguita con sonda ad alta frequenza sull'ombelico, permette di evidenziare fuoriuscita di materiale purulento con un area ipoanecogena di 2x3 cm che di estende nella parete addominale sul profilo di destra relativa ad un ascessualizzazione senza interessamento dei piani profondi.
Premetto che quando mi hanno operata mi hanno dato solo ciproxin 250 x 1 al giorno.e mi hanno dimessa senza antibiotico dopo 2 giorni di degenza.Io per sicurezza ho continuato ad assumerne come i loro dosaggi per una settimana. Quando mi hanno trovato il pus mi hanno detto di aumentare la dose a 250x2 al giorno per un totale di 500 mg. Successivamente visto che il pus continuava ad esserci mi hanno detto di aumentare la dose a 500x2 per un totale di 1000 mg ciprofluoxacina,e in questo dosaggio ho finito 2 scatole. Nonostante vi fosse presente ancora pus e febbricola,il chirurgo mi ha detto di sospendere antibiotico poiché voleva fare un antibiogramma dopo qualche giorno.La volta successiva alla medicazione senza fare un tampone per eseguire antibiogramma,mi ha iniettato nella ferita un antibiotico.
Da questa ecografia sono passati 11 giorni,sto eseguendo medicazioni con zaffo interno con il chirurgo. L'antibiogramma non è stato ancora eseguito,il pus diminuisce. Io avendo un forte bollore nella zona addominale intorno all'ombelico è localizzato nella parte sotto ho assunto tachipirina 1000 per alcuni giorni e la temperatura è rimasta a 36,9-37,1. I l chirurgo mi ha detto di provare a sospenderla, ho iniziato ad avere 37,5 di temperatura e dolore nella zona vescica a premere. Le pongo una domanda: cosa é consigliabile fare nel mio caso? Che esami sarebbero opportuni?Le chiedo un consiglio a distanza e la ringrazio in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Nessun esame particolare. Ascolti i consigli del chirurgo che l'ha operata e che mi sembrano del tutto condivisibili.
[#2] dopo  
Utente 355XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la sua immediata risposta.
Domani vado a fare medicazione e vediamo come il chirurgico intende procedere.