Utente 355XXX
gentili medici salve, ho una malocclusione dentoscheletrica di II classe 1 divisione e dovrei iniziare l'iter prechirurgico, dato che in passato non ho avuto la fortuna di avere un bravo ortodonzista che potesse risolvere il mio problema, anzi il mio ha addirittura peggiorato la mia condizione facendomi portare per 5 anni (dai quasi 13 ai 17 e mezzo) un apparecchio fisso solo sull'arcata superiore e questo ha "ristretto" ancora di più il palato, il quale oggigiorno è palesemente stretto e anche molto profondo dietro agli incisivi (ben 2 cm e mezzo), e c'è un rapporto diciamo "dente a dente" tra l'arcata superiore e l'inferiore che è retroposizionata. il chirurgo ha detto che bisogna prima allargare il palato e poi passare al bimascellare, ora però notandomi nelle foto di profilo vedo che la fronte è sfuggente e piatta al disopra delle sopracciglia, per intenderci molto simile a quella di freddie mercury. non è che lo sviluppo anomalo del mascellare superiore ha provocato una altrettanto anomala crescita delle bozze frontali? c'è o no una connessione tra le due cose? si può correggere chirurgicamente e tale intervento è molto rischioso? grazie per la cortese attenzione, ovviamente chiederò delucidazioni al riguardo anche al chirurgo a settembre.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alberto Diaspro
28% attività
4% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Buongiorno
é corretto far valutare quanto richiesto a chi possa visitarla. consideri però che lo sviluppo della fronte avviene molto più precocemente rispetto al periodo un cui lei ha portate l'apparecchio.
In ogni caso il chirurgo che la opererà potrà chiarire ogni dubbio ala riguardo.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 355XXX

Iscritto dal 2014
grazie per la risposta dottor diaspro, nel caso in cui il chirurgo notasse un' imperfezione reale della forma della fronte è possibile operarla in ospedale oppure è un caso da chirurgia estetica e quindi non mutuabile? insomma non vorrei dare l'impressione di uno superficiale che vuole operarsi gratis per dei difetti estetici quando la vera priorità per me è la correzione chirurgica e funzionale della malocclusione. inoltre tale operazione alla fronte, se consigliata dal chirurgo naturalmente, è molto invasiva e in cosa consiste? grazie ancora per l'attenzione.
[#3] dopo  
Dr. Alberto Diaspro
28% attività
4% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Buongiorno
le tecniche di rimodellamento frontale prevedono interventi di una certa invasività, in aggiunta all'intervento di correzione della malocclusione e per questo ritengo difficilmente eseguibile a carico del SSN.
Si tratta infatti a tutti gli effetti di un intervento ulteriore, con differente sito di incisione chirurgica.
Confido che dopo la visita con il collega potrà avere delucidazioni in merito: é comunque prematuro valutare il risultato estetico senza considerare l'esito di intervento della malocclusione, perché correggere troppe cose tutte insieme comporta il rischio di non avere risultati gratificanti.
Cordialmente