Utente 165XXX
Salve dottore,
un mese fa il medico curante mi prescrisse un controllo dell'uricemia in seguito a disturbi all'altezza del primo metatarso.
Gli acidi urici erano a 5,3.
Tre giorni dopo mi venne un attacco di gotta risolto in breve tempo grazie all'indometacina.
Adesso a distanza di 20 gg ho ripetuto l'esame e l'uricemia è balzata a 7,2.
Il medico curante mi ha consigliato allopurinolo da fare per due mesi.
Che ne pensa?
Ritiene 7,2 un parametro atto a procedere con l'allopurinolo o esistono altre strade.
Premetto che ho 49 anni, maschio, peso 70 kg altezza 1,75 e ho un alimentazione abbastanza controllata. Non bevo tantissimo.
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Antista
20% attività
0% attualità
8% socialità
()
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2011
Salve,
è proprio un'uricemia maggiore di 7 mg% a determinare l'insorgenza di depositi di ac. urico e quindi l'episodio gottoso.
Nel suo caso la scelta del collega di iniziare l'allopurinolo è una scelta di buon senso proprio per evitare delle recidive di questa fastidiosa artropatia.
L'allopurinolo è il farmaco di prima scelta per ridurre l'ac. urico e si utilizza proprio "lontano" dagli attacchi acuti di gotta.
Oltre alla terapia è importantintissima l'alimentazione.
Fino al secolo scorso la gotta era una patologia che colpiva prevalentemente i ricchi..... perchè solo costoro potevano permettersi gli alimenti che la possono provocare, primi fra tutti alcolici e carne.
Quindi oltre all'uso del farmaco bisogna allontanare e ridurre alcuni alimenti come le bevande alcoliche, le frattaglie, le carni rosse, i crostacei, legumi, frutta secca....
Inoltre può essere utile l'uso di acque minerali che favoriscono la diuresi.

[#2] dopo  
Utente 165XXX

Iscritto dal 2010
Salve dottore,
nel frattempo proprio l'altro ieri ho avuto un nuovo attacco di gotta ma più leggero della volta recedente.
Vuol dire che l'acido urico in quel punto si sta dissolvendo o è solo un caso?
A breve andrò a fare una visita da un reumatologo della mia zona e pare che questo medico abbia prescritto colchicina prima dell'allopurinolo in un caso simile al mio.
La ritiene una buona scelta?
Grazie
saluti
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Antista
20% attività
0% attualità
8% socialità
()
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2011
Come le dicevo l'allopurimolo va utilizzato lontano dagli attacchi di gotta e serve proprio per evitare che l'acido urico raggiunga valori elevati.
Invece la colchicina assieme agli antinfiammatori viene utizzata durante la fase acuta. Ottima l'idea di effettuare la cons. reumatologica.
Buona guarigione e buon ferragosto
[#4] dopo  
Utente 165XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottore
buon ferragosto anche a lei e a tutto lo staff.
[#5] dopo  
Utente 165XXX

Iscritto dal 2010
Salve dottore,
dopo visita reumatologica ho iniziato colchicina ma per scrupolo il medico (insospettito dalla posizione un po' anomala per la gotta) mi ha fatto fare un ecografia per vedere se in zona ci sono cristalli di acidi urici.
Ebbene questa la diagnosi:
"Si osserva tumefazione delle parti molli periarticolari in esame con presenza di corpo ipoecogeno di 5 mm sul lato ventrale di non univoca interpretazione".
Le chiedo: dopo due mesi di sofferenze è possibile che il tutto sia attribuibile ad una ciste infiammata?
Come curarla?
Di chi è la competenza medica in questi casi? Ortopedia, dermatologia ... o cosa?
Grazie