Utente 332XXX
Salve, vorrei sapere come funziona il periodo refrattario tra un rapporto sessuale e l'altro.

Ormonalmente parlando, so che al momento dell'orgasmo vengono rilasciati delle sostanze che determinano il periodo refrattario.

E' possibile, verificando il parametro ormonale (prolattina-testosterone-estradiolo ecc.)
Valutare un potenziale periodo refrattario? Se un individuo ha prolattina alta di norma, avrà un periodo refrattario più lungo o non c'entra ciò?

Per quando riguarda i farmaci, mi è stato detto che il finasteride non gioca alcun ruolo in questo, è vero? Non può essere la causa di un aumento del periodo refrattario?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la vena creativa non si esaurisce!Non esiste uno standard esportabile per tutti gli uomini a tutte le eta',per definire la fisiologia di un evento che puo' essere soggetto a variabili diversificate che vedono coinvolti il tono ormonale dei singoli ormoni sessuali ed,in particolare,dei rapporti tra gli stessi.Cordialita'
[#2] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2013
Dottore grazie, eheh ci tengo a dire che non è che sono così fantasioso, son cose che mi hanno detto, son scettico già di mio ma cercavo conferme.

Per quanto riguarda il Finasteride invece, secondo le sue esperienze e la sua cultura al riguardo può influire nell'aumentare il p. refrattario in un incontro sessuale?
[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
Mi associo alla risposta del dr. Izzo e la invito al leggere questo articolo, vista soprattutto la sua giovane età e lo storico dei suoi consulti

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1980/Sessualita-over-50-il-periodo-refrattario
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la finasteride,solo in alcuni casi,caratterizzati dalla reversibilità del sintoma,una volta sospesa l'assunzione,può dare un calo del desiderio sessuale.Cordialità.
[#5] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2013
Grazie dottoressa Randone e al Dr. Izzo.
Ho letto l'articolo.
Dottore quindi concludendo, so che dei sides rari del farmaco, ma può influire soltanto nel periodo refrattario secondo lei?
Ovviamente se cala la libido, ci si complica un po' la vita.

Mi faccia sapere