Utente 274XXX
Salve è da tre mesi che soffro di un dolore all inguine sx che si irradia all interno coscia. Il dolore si presenta solo quando sono srfuta o in macchina o alla scrivania . Ho eseguito rx bacino e anche dove nn si rileva nulla. Ho eseguito ecografia addominale e pelvica. In quella addominale veniva rilevata leggera infiammazione zona inguine. Ho effettuato trattamento con laser, ultrasuoni e tecar, ho assunto tendisilfur e per qualche giorno antinfiammatori. Il dolore si presenta lo stesso.
Cosa potrebbe essere ?
[#1] dopo  
Dr.ssa Simona Rossetti
24% attività
4% attualità
0% socialità
SAN SALVO (CH)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2014
Buongiorno,
ma è stata visitata da uno specialista? o ha effettuato questi esami sotto consiglio del medico di base? Purtroppo senza una visita non è possibile dire se è presente un deficit di rotazione dell'anca (che assieme ad altri segni potrebbe stare ad indicare una sindrome da conflitto dell'anca che spesso con una semplice rx bacino non è possibile evidenziare), oppure un problema relativo alla colonna vertebrale (cruralgia) evidenziabile con eventuale rmn del rachide lombosacrale (previa valutazione clinica del rachide stesso).
Essere visitati permette una corretta diagnosi differenziale per effettuare gli esami diagnostici più corretti (ed evitare spreco di tempo e soldi).
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
salve
si sono stata visitata da un fisiatra, il quale mi ha diagnosticato una sindrome rettoadduttoria sx e mi ha ordinato di fare itrattamenti prima descritti. Le volevo dire che ho 32 anni e svolgo regolarmente attivita fisica specie corsa o camminate, anche se ora sono ferma da un mese. Che tipo di risonanza dovrei fare? ma una pubalgia potrebbe durare tanto tempo, come mai nn passa? grazie
[#3] dopo  
Dr.ssa Simona Rossetti
24% attività
4% attualità
0% socialità
SAN SALVO (CH)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2014
Non è detto che le terapie facciano effetto nell'immediato, a volte impiegano un po' di tempo per manifestare beneficio.
Qualora la sintomatologia perdurasse le consiglio di rivolgersi ad un ortopedico, il quale valuterà con appropriato esame clinico se trattasi di patologia relativa alla colonna vertebrale o all'anca (che ovviamente richiedono esami differenti).
Ci tenga aggiornati