Utente 135XXX
Salve. Sono una ragazza di 28 anni e fin dall'adolescenza soffro di fortissimi mal di testa di tipo pulsante soprattutto in estate. Inizialmente il mio ex medico mi dava cure x disciogliere la cervicale e antinfiammatori forti con la protezione x lo stomaco. Ovviamente al 90% senza risultato. Da due anni ho cambiato medico e un giorno con il mal di testa forte andai da lui e mi trovò la pressione bassa dicendomi di misurarla ogni volta ke ho mal di testa. E infatti ho scoperto che è questo il problema. La pressione si aggira sui 106-54. Solo che a volte è solo la minima a essere bassa tipo 123-54 o anche 123-49. Al centro cefalee mi hanno diagnosticato emicrania dandomi auradol 2,5mg ma si attenua solo qualche ora per poi ritornare. Arrivo a stare fino a 5 giorni con questo mal di testa che non mi permette le attività quotidiane anche più semplici e nei momenti forti arriva anche la nausea. Nn capisco nulla, divento tipo vegetale fino a quando scompare per magia. Assumo la pillola anticoncezionale e Dostinex mezza cpr a settimana per la prolattina. Non assumo altri farmaci. Bevo acqua e zucchero, mangio liquerizie, mangio più salato anche se non mi piace ma la pressione non sale. Anche quando ho bevuto 2 litri di acqua al giorno non è cambiato nulla. Cosa devo fare? Non ce la faccio più! Non riesco nemmeno a dormire la notte per quanto è forte il mal di testa!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La pressione tendenzialmente bassa durante la stagione estiva è normale, mentre la sua cefalea credo sia presente durante tutto l'anno. Andrebbe quindi escluso un rapporto con i valori di pressione che riporta. Continui ad affidarsi alle cure dei colleghi del centro cefalee. Il problema non è di pertinenza della nostra branca.
Saluti cordiali