Utente 355XXX
Egregi Dottori,
sono un uomo di 42 anni e da circa tre mesi mi è occorso un problema che mi desta una certa ansietà. In seguito ad un banale "schiacciamento" del testicolo sx, chiudendo le gambe da seduto, per la lieve dolenzia che avvertivo ho applicato sopra gli slip una di quelle sacche gel per ottenere freddo. A fronte di un beneficio immediato a distanza di una settimana circa ho cominciato ad avvertire nuove dolenzie per cui sono ricorso ancora all'applicazione. Ebbene, successivamente la sensazione dolente è aumentata considerevolmente con una forte tensione interna che avvertivo anche durante i rapporti sessuali. A distanza di un mese ho effettuato un'ecografia che segnalava una "zona parenchimale ipoecogenica come da congestione, con vivace vascolarità". Ho in seguito effettuato una terapia antiinfiammatoria e a distanza di un altro mese circa l'indolenzimento è passato. Uno specialista andrologo mi ha altresì rassicurato circa la condizione dei testicoli escludendo per altro che un simile "trauma" potesse essere di per sè alla base dello stato infiammatorio. A quel punto mi è venuto il sospetto che la causa potesse invece essere stata proprio l'applicazione di quella sciagurata sacca refrigerante. Mi sono in effetti reso conto (appoggiandolo su un termometro ambientale) che raggiunge nel giro di pochi minuti una temperatura di -5 gradi!, mentre un borsa di plastica con del ghiaccio arriva solo a + 5. Le mie applicazioni sono durate non più di 10-15 minuti credo, ma, sebbene la avessi posta sopra gli slip, ho constatato (sempre col termometro) che gli slip stessi non sono affatto una barriera alla trasmissione del freddo. Gentilmente vorrei chiedervi se è possibile che l'esposizione per quella durata e a quella temperatura possa essere stata la causa della congestione. Avverto ancora quelche saltuaria dolenzia e altresì avevo applicato (pur se molto meno) la sacca gel anche all'altro testicolo. Mi sembra di avere avuto una riduzione (non considerevole) della libido. Sono molto preoccupato che quella sorta di "criotrapia" possa avere cusato danni permanenti. Ma se così fosse stato non avrei forse dovuto osservare prima di tutto danni da congelamento alla pelle (che invece non si è mai arrossata, né ha evidenziato ustioni da freddo)? Occorre che effettui un esame del testosterone per verificare che nulla di negativo si sia prodotto? Perdonate la questione forse risibile, ma vi sarei egualmente molto grato di una risposta. Ringraziandovi della disponibilità e dell'ottimo servizio offerto porgo i miei più
Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,l'apposizione di ghiaccio sulla sacca scrotale non può avere danneggiato i testicoli in alcuna maniera né provocare problemi sessuali diretti o indiretti.Se é in ansia,conviene porre una diagnosi andrologica di primo livello. Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 355XXX

Iscritto dal 2014
Gentile Dr. Izzo
la ringrazio molto della sua tempestiva e cortese risposta. Proprio per essere completamente sollevato da ansie inutili, mi conferma dunque che anche se tali sacche gel mantengono più a lungo il freddo del ghiaccio, arrivando altresì alle temperature più basse che ho indicato, non si corre alcun rischio? Guardi, se avessi applicato semplicemnte la borsaghiaccio certamente non avrei scritto scomodandola per quesiti così banali (sa, purtroppo la natura non chiara dell'infiammazione e il mio disturbo d'ansia mi hanno portato a supporre ogni possibile causa). Mi perdoni dunque per questa ulteriore ridondante richiesta, cui se avrà la bontà è sufficiente una risposta laconica. In ogni caso le porgo nuovamente i miei più
Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...nessun danno,né transitorio,né permanente.Cordialità.