Utente 266XXX
Gentili medici,
la terapia a onde d'urto a bassa frequenza ha qualche razionale nella cura della disfunzione erettile?
Eventualmente avesse qualche razionale in quali casi è indicata?
Ho visto altresì che alcuni negozi specializzati vendono dei dispositivi medici, che non sono altro che degli elettrostimolatori specifici, per la cura della D.E., qual è la vostra opinione al riguardo?
Grazie e cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

l'uso di onde d'urto a bassa frequenza, in presenza di un deficit dell'erezione su base vascolare, ha il suo razionale legato alle informazioni sulle proprietà angiogenetiche di queste apparecchiature, già notate nel trattamento di alcune ferite ulcerose croniche, neuropatie periferiche ed altro.

Queste osservazioni hanno spinto numerosi ricercatori a valutare questo tipo di strategia terapeutica anche a livello dei corpi cavernosi del pene ma al momento i risultati, anche se promettenti, non sono ancora definiti; altro aspetto comunque che frena l'utilizzo clinico più "diffuso" di queste apparecchiature è il loro costo che si avvicina ai 30.000 euro.

Questo è ciò che sappiamo; invece sui "negozi specializzati che vendono dei dispositivi medici che non sono altro che degli elettrostimolatori specifici" le direi di stare molto prudente ed attento, qui la bufala-truffa è molto sospetta

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Dr. Beretta, la ringrazio per la puntualità e la completezza del consulto.
Dunque la terapia ad onde d'urto ha una sua razionalità.
Per quanto riguarda l'elettrostimolatore specifico per la d.e., preciso che quando parlo di negozi specifici non mi riferisco a negozi equivoci ma a sanitarie/farmacie/parafarmacie, trattandosi di prodotti medicali.
Per ovvie ragioni non posso citare la marca, ma potrei fornirla in privato.
Già il fatto che non fanno male è un vantaggio se si accetta il rischio della bufala/truffa.

La curiosità mi era venuta a seguito di una lettura di un paragrafo di un testo di andrologia "Terapia della disfunzione erettile" CIC Edizioni Internazionali, un libro un pò datato (2003), nel quale tra l'altro riporta alcuni studi americani (risalenti al 1992 e 1996 se ricordo bene), dove alcuni andrologi hanno sperimentato con la collaborazione di diverse "cavie" umane, questi elettrostimolatori (se ho capito bene), poi via via perfezionati, i quali hanno avuto un positivo riscontro su un certo numero di "cavie".
In alcuni casi questi soggetti trattati hanno avuto la completa guarigione.
Ora purtroppo non ho il testo sottomano, per cui potrei aver detto delle imprecisioni, ma se le fa piacere potrei scannerizzare le pagine d'interesse ed inviargliele per avere un'opinione da specialista (non vorrei avere preso fischi per fiaschi).
Grazie ancora e cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non so a cosa si riferisce esattamente ma il 1992 corrisponde a circa 22 anni fa ed in questo ventennio gli elettrostimolatori in questione sembrano aver fatto poca strada!

Ancora un cordiale saluto.