Utente 355XXX
Salve
Circa 1 anno fa ho avuto la mia prima polluzione notturna, da premettere che sono rimasto un po scioccato (tutt'ora ho paura). A seguito di questa polluzione ho stabilito che ogni 3 giorni dovevo masturbarmi per liberarmi dal "desiderio" che altrimenti si sarebbe trasformato in polluzione. Dopo 6 mesi ho avuto una polluzione 2 giorni dopo la mia eiaculazione, quindi ho diminuito l'intervallo di tempo (mi masturbo 1 volta ogni 2 giorni). In questo periodo mi sono stufato di questa storia, anche perchè ne risente sia il mio pene e anche di stanchezza. La mia domanda è : Ma le polluzioni vengono dopo un tot di giorni passati e quindi all'accumulo di sperma? oppure avviene in modo casuale?. Da premettere che dalla mia prima polluzione ho modificato anche il modo di dormire, adesso dormo sempre di lato, poichè ho letto che dormire di schiena e di pancia stimola i sogni erotici. A volte non prendo neanche impegni poichè so che devo masturbarmi per evitare polluzioni e sinceramente questa storia mi ha stufato e mi fa vivere anche male. Il problema che il giorno che devo masturbarmi ho frequenti erezioni che con difficoltà si placano
Grazie per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non esiste un manuale di comportamento esportabile per tutti per evitare le polluzioni notturne che non vanno considerate come un dato patologco.
Il voler imporre un ritmo eiaculatorio non serve a nulla,se non a modificare la spontaneità della eccitazione sessuale che,attraverso l'erezione,esita nella eiaculazione e nell'orgasmo.Ne approfitti per sottoporsi ad una visita andrologica di routine ed a eseguire uno spermiogramma.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 355XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la risposta, da premettere che subito dopo quel messaggio ho aumentato il lasso di tempo per la masturbazione, attualmente sto facendo degli esami poichè credo di avere un qualche infiammazione, dato che ho lo sgocciolamento post minzione.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...diminuisca il peso.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 355XXX

Iscritto dal 2014
Ho appena ritirato l'esito dell'esame delle urine e urinocoltura, il risultato é che non ho nessun tipo di infiammazione e le urine sono ok.
Può essere che la mia perdita post minzione é legata alla mia frequente mastubazione?poiché ho notato del rossore alla punta del glande e prepuzio.
O può essere legato al fatto che utilizzavo un sapone intimo molto alcalino (ph 3.5)?
Grazie in anticipo