Utente 324XXX
Buonasera dott.ri
Soffro praticamente da sempre di eiaculazione precoce. Da qualche mese stò assumendo paroxetina ( serestill) e attualmente ne prendo 25 gg al giorno. Devo dire che da subito ho avuto un netto miglioramento nei preliminari mentre nel rapporto vero e proprio il problema persiste. Non so se sia un caso o meno, ma da qualche settimana, prendendo le gocce assolute, senza acqua, c'è stato un lieve miglioramento anche nel rapporto completo. Quello che volevo sapere è se aumentando la dose posso ottenere ulteriori miglioramenti e fino a quanto posso aumentare la dose senza avere ulteriori effetti collaterale . Non so se sia importante per eventuali interazioni ma credo sia il caso di specificare che prendo giornalmente anche rosuvastatina ( provisacor) per il colesterolo. Vi ringrazio anticipatamente per la consueta disponibilità e gentilezza.

Saluti Mauro

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Caro lettore non le consiglio di aumentare la dose eventualmente può passare a farmaci diversi.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Dr. Fabrizio Gallo
24% attività
12% attualità
0% socialità
SAVONA (SV)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Buonasera,
Sono d'accordo col collega. Non aumenterei la dose in quanto rischia soltanto di andare incontro allo svilupparsi di effetti collaterali. Poichè un miglioramento c'è stato, sono d'accordo nel provare ad assumere la dapoxetina prima di ogni rapporto, una molecola più selettiva e efficace. Inoltre consiglio sempre un colloquio con un andrologo o psicosessuologo anche con l'obiettivo di imparare alcune abitudini comportamentali che fanno parte del complesso trattamento della EP.
Cordialmente
FG
[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Genrile Utente,
Mi associo ai colleghi andrologi che le hanno già risposto.
Ha effettuato, immagino, una visita andrologica?
Qual' è l' etiologia correlata alla sua e.p.?
È un' e.p long life?

L' eiaculazione precoce, è una disfunzione sessuale della fase dell'orgasmo e va diagnosticata dall'andrologo, a seguito di visita specialistica, poi la terapia - spesso combinata- si stabilisce di conseguenza.
Vi sono svariati tipi di e.p.:
anteportas, intrapostas( fuori o dentro l'ambiente vaginale), primaria, secondaria, assoluta, situazionale.
Sarebbe opportuno - in sede di anamnesi sessuologica- conoscere lo IELT( tempo di latenza eiaculatoria intravaginale) e le emozioni associate alla sfera della sessualità e della sua dimensione di coppia che la riguardano.
Non si può parlare di sessualità e delle sue disfunzioni, senza la disamina della coppia.

Sarebbe un grave errore, ricorrere esclusivamente ai farmaci, sicuramente molto efficaci, ma sintomatici, se non si tiene conto della variabile coppia, psiche, cattivo apprendimento sessuale e così via.....

La terapia non può essere " organo/ focalizzata", sarebbe miope e non risolutiva ...

Le allego delle letture ed un canale salute " tutto sull' e.p" dove troverà tanto materiale.



http://www.medicitalia.it/salute/eiaculazione-precoce

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/3854/Si-http://www.medicitalia.it/salute/eiaculazione-precoce-prevenire-l-eiaculazione-precoce-Quell-incontrollabile-fretta-del-piacere
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1358/Eiaculazione-precoce
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1190/Eaiculazione-precoce
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/963/Eiaculazione-precoce-
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/3220/Eiaculazione-precoce
http://www.medicitalia.it/libri/9-eiaculazione_precoce_riflessioni_e_strategie_per_risolvere_il_problema.html
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Dovinola
24% attività
20% attualità
12% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Volevo soltanto aggiungere alle osservazioni degli autorevoli professionisti intervenuti che trattasi pur sempre di farmaci che agiscono sul sistema nervoso. Ogni eccesso potrebbe dare effetti sgraditi. Concordo sulla opportunità di una valutazione uro-andrologica in primis.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1253-news-pianeta-eiaculazione-precoce.html .

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/210-dapoxetina-nuovo-farmaco-trattamento-eiaculazione-precoce.html .

Un cordiale saluto.