Utente 253XXX
*!#Buongiorno, ho un problema. Prima maneggiavo una catena ruggine. Mi sono poi accorta che mangiandomi le unghie e pellicine, ho delle piccole ferite aperte. Ho lavato mani e messo una goccina di betadine su tutte le dita ma è subito scivolato via ...
Qualche giorno fa mi sono tagliata con un coltello
Di ceramica da cucina ma ora al momento del contatto era coperto da un cerotto quasi completamente (forse solo qualche mm era scoperto)
Gli ultimi vaccino antitetanici sono: 3 nel 1987, uno nel 1992 e forse uno nel 2000
Posso stare tranquilla?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Pur non potendo darle certezze mi pare che le modalità con cui sono avvenuti i fatti propendono per una scarsissima probabilità di infezione tetanica. Le vaccinazioni, o meglio i richiami, dovrebbero però susseguirsi ad intervallo di tempo di circa 10 anni; quindi, anche se spesso possono essere efficaci anche per più tempo, sarebbe stato il caso di effettuare un richiamo già da qualche anno. Sempre ammesso che nel 2000 lo abbia effettivamente fatto.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 253XXX

Iscritto dal 2012
Si nel 2000 è stato fatto
Posso stare tranquilla?
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Come già le ho scritto anche se le modalità di contatto suggeriscono percentuali di infezione molto scarse il richiamo della vaccinazione antitetanica andrebbe fatto ogni 10 anni.
Cordiali saluti