Utente 356XXX
Grazie a tutti i Dottori che stanno leggendo questo consulto. Vi racconto la mia storia in breve.

Sono un ragazzo di 19 anni, da sempre ho dovuto convivere con un grosso problema. Quello del micropene, almeno credo, si perchè ho letto in altri articoli che le disfunzioni del pene possono essere diverse. Ho deciso ora di chiedere aiuto, non mi va di chiedere a genitori,amici o medico di base perchè mi vergogno, ma voglio cercare di iniziare un percorso da qui e trovare u dottore in grado di aiutarmi.

Oltre a questo problema in fase adolescenziale ho avuto un carcinoma maligno mucoepidermoide al palato molle, una ferita al viso da morso di cane ed ho sofferto di obesità (ad Agosto 2012 ero 102,5 kg ora sono 76 kg).

Per entrare nello specifico, il mio pene misura da flaccido 4/5 cm mentre in erezione 11/12. Oltre a questo non riesco a scappellare il pene e se ci provo, sento un gran dolore riesco solo a vedere l'uretra. Noto inoltre che dallo scroto, nella parte inferiore del pene fino ad arrivare al perpuzio c'è un filamento rossastro. Ho problemi anche di eiaculazione precoce, ma la sperma risulta essere di condizioni normali.

Come potrete sapere, questo è un problema molto grave nell'adolescenza di un ragazzo, tanto che non ho ancora avuto un rapporto sessuale, una fidanzata (i miei genitori dubitano che sia omosessuale) e per farla banale non ho mai potuto dormire a casa mia in mutande o fare un bagno in piscina con gli slip.

Non ce la faccio più!

A settembre mi trasferirò per studi universitari a Milano per questo sarebbe bello che medici Milanesi fossero in grado di aiutarmi anche in previsione di un eventuale incontro.

Scrivetemi con una mail privata se volete visionare alcune immagini del pene.

Grazie grazie grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il precedente stato di obesità certamente ha creato un disagio legato alla percezione di possedere un pene di dimensioni non normali.Come avrà notato, dalla consultazione sulla rete,il problema é molto diffuso e solamente una visione diretta da parte di un andrologo esperto,assieme ala perizia di uno psicosessuologo,potrà chiarire il reale stato delle cose e permettere,in sinergia,il superamento dello stato di impasse.A naso,senza poter vedere di persona,penserei ad un pene fimotico,affondato nell'adipe pubico.Cordialità.
[#2] dopo  


dal 2015
Grazie mille Dottore per la sua consulenza,

Sarei molto contento di ricevere altre opinioni di medici andrologi che operano nel nord Italia, specialmente a Milano, Verona, Bologna e Rovigo in quanto per adesso non me la sento ancora di chiedere aiuto a famigliari e medico di base.

Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
Alle indicazioni del Dr Izzo, la invito a leggere queste letture ed un canale salute " tutto sulla misura dei genitali" dove troverà moltissimo materiale

http://www.medicitalia.it/salute/pene-piccolo-dimensione-dei-genitali
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/2304/Misure-dei-genitali-
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1170/Pene-piccolo-paure-d

Un distinguo importante da fare è quello tra aspetto estetico e funzionalità, oltre che autostima, esperienze pregresse, dismorfofobia peniena, valutazione andrologica e così via...