Utente 134XXX
Salve,
Ho 40 anni sono fumatore da tanto tempo.
Un quattro mesi fa Durante una partita di calcetto ho avvertito un peso al petto con dolor.
Mi sono fermato e da quel momento è rimasta una sensazione di peso al centro del petto in mezzo al lo co chiamo volgarmente seni.
Sensazione che ho avuto per diversi giorni poi pian pian svanita.
Per controllo ho una prova sottosforzo(che ha evidenziato una pessima condizione fisica) svolta camminando velocemente (mentre ne avevo fatto tanti anni fa una correndo) ed un ecocardio che e durato 3 minuti circa (mi sembra pochino).
Da questi esami non risulta nulla.
Il fastidio non si ripresenta...
Premetto che spesso ho fitte al.cuore soprattutto al centro e di lato diciamo vicino l ascella.
E soffro di gastrite.
Da martedi scorso dopo qualchw giorno di fitte al cuore..è tornato il peso al petto e da 5 gg non va più via. Certi momenti è più leggero certi piu intenso certi non ne ho..
Ma in linea di massima mi fa compagnia tutta la giornata
Ho notato che mi da ancora piu fastidio quando respiro con la bocca.
Il mio medico non reputa necessario fare nuovamente dri controlli cardiaci.
Probabilmente è una mia fissazione ma potrebbe essere un problema cardiaco(mia madrr con tre bypass). È il caso di rifare gli esami?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I dolori oppressivi da sforzo che lei riferisce sono davvero sospetti per angina pectoris.
Smetta immediatamente di fumare, chieda al suo medico di prescriverle aspirina e programmi al piu presto una prova da sforzo.
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2009
Eg dott. la ringrazio per la risposta. I dolori che poi si tratta di un peso al centro del petto non è dovuto a sforzo. In questo periodo non ho fatto alcuna attività sportiva.
A marzo quando ho avuto il dolore mentre giocavo a calcetto poi trasformatosi in peso come quello che ho in questo momento...ho effettuato dopo qualche giorno la prova sotto sforzo e ecocardio tutti negativi.
In questi giorni visto che il medico sospetta che il tutto sia dovuto alla gastrire o comunque a reflusso ho preso omeprazolo gaviscon ed oki (pensando che potesse essere nevralgia)ed in certi momenti della giornata migliorava.
Oggi va molto meglio...ho una leggera sensazione di peso ed ogni tanto qualche fitta (le fitte le ho molto spesso nella parte toracica anche zona cuore ma credo sia dolori intercostali visto che csmmino sempre col motore anche pieno inverno).
Oggi sono riandato dal medico curante ( c'era il sostituto) dopo misurazione pressione battiti ha ascoltato il cuore poi la schiena i fianchi...mi ha prescritto una cura per la gastrite escludendo ogni problema cardiaco.
Mi consiglia sempre di effettuare la prova da sforzo? Inoltre se dovesse essere angina e faccio l esame tra un mese sarebbe ugualmente diagnosticabile pure se in quel momento non ho fastidi? O deve essere fatta al momento?
Grazie anticipatamente.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei,smetta di fumare e riprogrammi una prova da sforzo.
È un consiglio, dia retta
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2009
Eg Dott.
venerdi 22 ho effettuato la provo sotto sforzo senza alcun problema.
Devo dire che non avevo più il peso al petto però credo che se avessi avuto dei problemi cardiaci si sarebbero dovuto riscontrare.
Ogni tanto continuano delle fitte piccoline al petto (lato cuore) ed il peso ogni tanto si ripresenta con una lievissima oppressione.
Altri consigli?
E' possibile che tutto sia causato dalla gastrite o comunque da un reflusso?
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La sensibilità del test da sforzo non è del 100%.
Comunque che sia risultato negativo è un dato positivo . I dolori trafittivi non sono di pertinenza cardiaca.
Mi auguro che abbia smesso di fumare, altrimenti è inutile eseguire test provocativi.
Arrivederci
[#6] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2009
Eg, Dott.
perdoni l'insistenza ma lei reputa la prova sotto sforzo un esame non attendibile?
Inoltre avendo fatto lo stesso esame ed un ecocardio a marzo tutti con esiti positivi è il caso che faccia altri esami?

Che intende con eseguire test provocativi?
Grazie mille per la disponibiltà
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il,test da sforzo non ha una sensibilità del 100%. Si avvicinando 95% nella malattia dei tre vasi coronarici, al 70% in caso di malattia di due vasi coronarici ed ha un modesto 58% di sensibilità nella malattia di un solo vaso coronarico
Ovviamente deve essere contenta di questo risultato ma sapendo che se non elimina i fattori dimroschio modificabili, il rischio permarrebbe elevato
Arrivederci