Utente 204XXX
6 giorni fa mi hanno alzato facendo forza prevalentemente sull'emicostato destro, ho sentito un dolore fortissimo. Mi sono mossa tranquillamente tutto il giorno dopo, sentendo dolore solo quando soffiavo o giravo il volante della macchina in senso antiorario, ma potevo alzare pesi e fare tutto il resto.

La sera del giorno dopo il dolore è aumentato, tanto che sono andata al pronto soccorso. Fatte 5 radiografie a torace ed emicostato destro (davanti, dietro, profilo, 45°, 135°). Non è risultato nulla di problematico.

Risultati esami strumentali: Non si documentano lesioni parenchimali focali compatibili con addensamenti flogistici attuali. Non versamento pleurico bilateralmente. Profili cardio-medianistici nei limiti. Nelle proiezioni eseguite non sono apprezzabili grossolane interruzioni del profilo corticale delle coste dx.

Diagnosi: contusione emicostato dx.

Prescritto tachidol bustine.

Non sto prendendo il tachidol perchè preferisco sapere dove è il dolore per non fare movimenti non consentiti, però se mi dite che aiuta a sfiammare lo prendo.

Tastando la costola dx e la corrispondente sx, sento che la dx ha un rialzamento, è dovuto alla contusione? è normale? E’ anche leggermente visibile se sto sdraiata. Io non ho visto personalmente le radiografie. Potrei aver subito danni al polmone?
Adesso a volte ho prurito sulla zona colpita.
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
La gabbia toracica (coste e sterno) sono di competenza del chirurgo toracico e non dell'ortopedico, che si occupa solo dell'apparato locomotore, e quindi nemmeno del cranio, di competenza del neurochirurgo. Le suggerisco di proporre il consulto nella sezione di Chirurgia toracica.
Cordiali saluti