Utente 356XXX
Salve, sono un ragazzo di 20 anni, e anni fa durante la pubertà ho provato come tutti a masturbarmi, tuttavia il fatto che seppur con un erezione non provavo piacere e il fatto che anche dopo molto non riuscivo a venire, mi ha persuaso a non rifarlo un'altra volta. A 18 anni mi sono messo insieme per la prima volta a una ragazza, e ho notato che gia dopo un minuto il mio pene fa fuoriuscire lo sperma senza che io provi piacere, in poche parole non "lo sento arrivare". Sucessivamente anche con altre ragazze è capitato questo problema,cosi pensando che ciò fosse dovuto alla mancanza di masturbazione, ho riprovato, ma si sono verificati gli stessi effetti della prima volta. In poche parole io ho provato a masturbarmi 2 volte in 20 anni non provando nessun piacere, inoltre l'orgasmo non lo "sento" ed è precoce. Cosa dovrei fare per sapere se ho dei problemi fisici,e in caso ce li abbia,come faccio a risolverli???
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il quadro clinico é certamente complesso e multfattoriale,evidenziando sia una eiaculazione precoce che una aneiaculazione,nonché una anorgasmia.Ho la sensazione che vi sia anche confusione tra eiaculazione ed orgasmo che sono due fenomeni sincroni ma non necessariamente sovrapponibili.La necessità di rivolgersi
ad uno specialista esperto é ineludibile,ponendo una diagnosi rigorosa che possa essere il punto di riferimento per vivere consapevolmente la futura,attiva,vita sessuale.Ha problemi nella evaginazione del prepuzio sul glande?Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore

è abbastanza insolito che un giovane, adolescente non pratichi o abbia praticato la masturbazione e non ne abbia sentito la necessità sia "emozionale" che "fisica".
come le dice il dottor Izzo diventa assolutamente necessario farsi visitare dal medico o da uno specialista per verificare che non esistano problemi organici dei genitali e della prostata, fare un esame del liquido seminale. Se da un punto di vista medico tutto risultasse in ordine potrebbe essere utile consultare uno psicologo che possa valutare la esistenza di qualche "blocco" psicologico al raggiungimento dell'orgasmo
Ci tenga informati
cari saluti