Utente 128XXX
Salve, mi chiamo Giorgio, vivo temporaneamente negli stati uniti ed ho 44 anni. da circa 4 anni sono stao diagnosticato con HIV+ e sto` assumendo (Prezista-Epzicom-Norvir). Circa sei mesi fa in un`esame delle urine il mio nefrologo ha riscorntrato un eccesso di calcio, abbiamo ripetuto l`esame con quello della raccolta di 24 ore e l`esito e` stato uguale.
Vol. = 1.17 L
SS CaOx = 11.27
Ca = 353
Ox = 28
Cit = 797
SS Cap = 1.04
pH = 5.516
SS UA = 2.47
UA = 0.659

Mi dice che molti dei valori sono piu` alti del normale e mi consiglia 2 tipi di medicine da assumere a vita per diminuire quei valori e ridurre il rischio della formazione di evntuali calcoli.
Vorrei sapere innanzitutto se quei valori sono spoporzionatamente fuori dal normale e se esiste una cura alternativa magari basata su un tipo diverso di alimentzaione.

N.B. = Devo anche precisare che l`anno scorso ad ottobre ho avuto un`esame della densita ossea e sono stato diagnosticato con osteoporosi. ecco l`esito dell`esame:

REGION BMD T-SCORE Z-SCORE CLASSIFICATION

AP SPINE (L1-L4) 0.680 -3.7 -3.6 OSTEOPOROTIC
Femoral Neck left 0.623 -2.7 -2.0 OSTEOPOROTIC
Total Hip (left) 0.751 -2.3 -2.0 OSTEOPENIC

Vorrei sapere se la mia ipercalciura e` dovuta alla mia osteoporosi e/o viceversa. Non sto` ancora prendendo medicine per l`osteoporosi, il mio endocrinologo mi ha consigliato di assumere Vitamina D3 (1000 IU) al giorno sperando di riuscire a riportare i valori della mia osteoporosi ai livelli normali, comunque fra 2 mesi rifaccio l`esame della densita` ossea e se non siamo riusciti a riportare l`osteoporosi ai livelli normali solamente con l`assunzione della vitamina D3 allora il mio medico mi consigliera` di assumere delle medicine per combatterla.
Non capendo bene ne i valori dell`esame delle urine ne quelli della densita` ossea e visto che purtroppo qui` in America mi sono dovuto affidare ad un`ospedale pubblico dove il piu` delle volte ho a che fare con delgi studenti che stanno facendo una specie di trainning con delle opinioni molto spesso contrastanti, volevo cercare di riuscire ad avere un parere di un nefrologo e un endocrinologo esperiente in materia.
Grazie Mille
Giorgio
gioio2@yahoo.com
[#1] dopo  
Dr. Remo Luciani
28% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
egregio signore,
stante la difficoltà di interpretare i dati di laboratorio americani (unità misura,non si capisce se raccolta 24 ore o spot);la calciuria è al di sopra della norma. Vanno considerate alcune cause:
1) assunzione di vit d per la sua osteoporosi
2) forma idiopatica (ovvero ci siete nato)
3)effetto degli antivirali che assumete
in generale ritengo più plausibile la prima causa (se idiopatica avreste altri sintomi quali ad esempio litiasi renale; gli antivirali che assumete non sono soliti dare questo problema dando di solito una tubulopatia con altri sintomi)
In generale però va considerato che avete un quadro di osteoporosi e che siete giovane.
A mio parere proverei a sospendere per un mese la vit d e a ripetere il dosaggio della calciuria; se fortemente correlato all vit d e quindi si vedesse una riduzione della calciuria,proverei a trattare l'osteoporosi con un difosfonato,previa valutazione di un endocrinologo.
un caro saluto
Remo Luciani
[#2] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dr. Remo Luciani,

La raccolta e` di 24 ore. Comunque grazie per la risposta. il mio endocrinologo (da precisare che ne ho avuti 3 con pareri diversi) mi ha prescritto per `lipercalciura una medicina che si chiama EFFER-K (potassium bicarbonate & Citric Acid) e un`altra che si chiama *Chlorthalidone* una pillola diuretica che riduce l`abilita` dei reni a trattenere acqua e sale aumentando la produzione di urina, pero` mi dice che come effetto collaterale ha anche la proprieta` di ridurre la pressione sanguigna e visto che io di natura porto la pressione del sangue bassa ho paura ad assumere questo tipo di medicinale. La mia pressione del sangue genralmente e` di 108/69 .
inoltre mi dice che questi medicinali dovrebbero essere assunti a vita, non vorrei assumere altri medicinali a vita, visto che gia' ho le medicine per l`hiv e a parte questo ho paura dell`effetto collaterale della riduzione della pressione sanguigna. non ci sarebbero delle cure alternative, anche basate sull`alimentazione?
grazie ancora per i suoi consigli.
Giorgio
[#3] dopo  
Dr. Remo Luciani
28% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
egregio Utente,
la terapia impeostata dal collega endocrinologo è corretta e ben misurata: vi ha prescritto un inibitore della cristallizzazione per evitare il problema della formazione di calcoli renali ed un diuretico tiazidico per ridurrre la ipercalciuria. In tal senso il potere antiipertensivo di detto farmaco è molto blando e diffcilmente vi darà problemi. Mantenetevi ben idratato e fate una dieta bilanciata.
un cordiale saluto