Utente 200XXX
Gentile dott.,
sono un uomo di 31 anni, altezza circa 1.75 e peso circa 79/80 kg.
Vivo da solo, non bevo alcol e non fumo e sto con una ragazza da più di sei anni e da circa due mesi mi capita di avere dei problemi di erezione, cioè, nella maggior parte dei casi ho difficoltà a mantenere l’erezione, infatti dopo poco viene giù e non vuole più tornare su. Solo di raro l’erezione e totalmente assente!
Sono una persona, all’apparenza tranquilla, ma dentro, molto ansioso e spesso nervoso. Vengo da periodi (da diversi mesi), un pò stressanti (mio padre è da due mesi con mal di schiena dovuto da 4 ernie, cammina con le stampelle e devo fare tutto io visto che non può guidare e la nuova moglie (mia madre è deceduta 4 anni fa), non guida nemmeno, ho avuto esami per un secondo diploma, ho lavorato fuori sede, sempre a contratto derminato, quindi non ho un lavoro stabile e/o continuo, vorrei), e inoltre a causa di ciò mi capita spesso di essere nervoso e di litigare con la mia ragazza con la quale vorrei istaurare un rapporto più serio, ma a causa del mancanza di lavoro stabile non è possibile per il momento.
Le scrivo tutto ciò, magari per farle capire la mia situazione emotiva e di stress e per avere un quadro più completo.
Potrebbe essere questa la causa, lo stress, la stanchezza fisica o potrebbe trattarsi di qualche patologia? Problema psicologico o fisiologico?
Cosa mi consiglia di fare? Fare sport può aiutare o no?
Leggendo su internet ho letto che vi sono anche delle erbe naturali che possono aiutare l’aumento del testosterone (che in questi casi viene inibito dal cortisolo), come: TRIBULUS TERRESTRIS, TONGAT ALI, PANAX GINSENG ecc.
Secondo lei possono dare una mano alla mia situazione o sono indicate? Se c’è qualche integratore che fa al caso mio me lo può indicare?
Sicuro di una vostra risposta porgo cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.le utente

per prima cosa le sconsiglio il "fai da te", la sua situazione sembrerebbe riconducibile ad una situazione emotiva che alimenta una situazione stressogena, tuttavia per fare una diagnosi serve una visita specialistica che le consiglio di fare e se poi fosse necessario ci faccia sapere.

Un cordiale saluto