Utente 343XXX
Buongiorno e grazie per l'attenzione,espongo gli esami effettuati e la mia sintomatologia:
-ECG basale 87 bm normale complesso QRS,BBDX incompleto,assenza di aritmie registrate in 10 minuti.
Eco-cardio e test da sforzo cicloergometrico:usciti perfettamente nella norma,nel test cicloergometrico sono arrivato ad una freq. max di 184 bm e 180\80 PA buon recupero fisiologico e assenza di aritmie registrate.
holter 24 h: freq media 86 bm max 134 e min 53 alle ore 1:30 ,8 extrasistoli ventrcolari.
emocromo + esami tiroidei:usciti nella norma
il motivo per cui ho eseguito tali esami e perche avvertivo una fastidiosa tachicardia appena sveglio e sporiadici extrasistoli,il motivo principale per cui chiedo un consulto è riferito in particolare ad alcuni eventi che mi sono accaduti,vengo subito al dunque:mi capita che dopo un litigio o dopo un emozione sento il cuore battere piu forte,e subito dopo inconsciamente,si innesca un meccanismo (forse psicologico) che mi fa aumentare la frequenza cardiaca,e mi giunge l'ansia, alla fine si crea un circolo vizioso che piu mi "fisso" sull aumento dei battiti e piu la frequenza aumenta,in questi casi l'ho misurata e siamo sui 160-170 bm,poi dopo cerco di calmarmi e man mano la frequenza scende lasciandomi una sensazione di spossatezza e stanchezza con tremori muscolari,ora io so che potrebbe trattarsi di una crisi di panico ma volendo guardare il tutto sotto un altro aspetto,potrebbe essere che una forte ansia o emozione provocano un attacco di tpsv che cessa con la tranquillita?insomma quello che voglio dire le modalita in cui descrivo l'accaduto sospetterebbero ciò? e soprattutto una tachicardia cosi forte potrebbe essere una tachicardia da panico?grazie per le risposte in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore lei non ha assolutamente nulla di cardiaco, poichè il suo reale problema (e lei credo lo sappia bene) è l'ansia patologica che la contraddistingue e che merita di essere adeguatamente trattata (chiaramente non da noi cardiologi). Si rivolga per questo ad uno psicologo e se necessiterà di terapia medica dovrà affidarsi ad uno psichiatra.
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 343XXX

Iscritto dal 2014
Capisco Dottore,ascolterò il suo consiglio,secondo il suo parere una tpsv ha modalita di insorgenza diversa? non potrebbe essere innescata con una crisi di panico e soprattutto una forte ansia puo far raggiungere tali frequenze? mi scuso per le eccessive domanda grazie in anticipo.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Direi che sia proprio da escludere...
saluti
[#4] dopo  
Utente 343XXX

Iscritto dal 2014
Dico ciò perche avevo letto su un articolo che frequenze di 160-170 bm difficilmente possono essere raggiunte con una forte ansia,però magari avrò capito male.