Utente 356XXX
Buongiorno,

un anno fa ho iniziato ad avvertire un fastidio al testicolo sinistro, in particolar modo sentivo quasi continuamente dei formicolii, seguiti da una contrattura dello scroto ed una sensazione di pressione soprattutto nella zona posteriore del testicolo (spesso avevo quasi la sensazione che qualcosa "spingesse" il testicolo fuori posizione, verso il centro dello scroto). A parte questo, non ho mai accusato nessun tipo di dolore.
Ho eseguito un ECD che non ha evidenziato nessun problema particolare, se non un varicocele di terzo grado. Mi sono rivolto ad uno specialista, che mi ha consigliato l'operazione, garantendomi che tutti i sintomi sarebbero spariti.
Oggi, a distanza di 6 mesi dall'operazione, in effetti le cose sembrano migliorate, ma continuo comunque, con meno frequenza, a soffrire degli stessi disturbi. In particolare sento spesso lo scroto molto contratto, ed in parte sono rimasti i formicolii di prima, accompagnati dalla stessa sensazione ad gluteo destro.
Preciso che 20 anni fa mi è stato rimosso il testicolo destro a causa di una torsione non diagnosticata in tempo.
Ora, vi chiedo:
- se si trattava solo di un varicocele, è possibile che continui a percepire le stesse sensazioni, anche se parzialmente ridotte, dopo 6 mesi dall'operazione? Ed in caso affermativo, quanto tempo potrebbe passare prima di stare definitivamente bene?
Attendo un vostro gentile riscontro e vi ringrazio per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

questo tipo di chirurgia facilmente lascia per diverso tempo residui sintomatologici come quelli da lei avvertite; non drammatizzi.

Prima dell'intervento è stato eseguito un esame del liquido seminale?

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno,
la ringrazio moltissimo per la sua risposta.
Ho effettuato l'esame del liquido seminale prima dell'operazione, d'accordo con lo specialista dovrò rifarlo tra un paio di mesi per verificare l'eventuale miglioramento.
Mi perdoni se le rubo ancora del tempo, ma quindi lei ritiene che questi disturbi possano migliorare con il tempo? A volte sono davvero snervanti.... e la cosa peggiore è questa specie di "pressione" che sento nella parte posteriore del testicolo e spesso anche nella zona perineale e nell'interno cosce, accompagnata da una contrattura fastidiosa allo scroto. L'urologo che mi ha in cura sostiene che siano sensazioni normali dovute ad un riassetto della circolazione sanguigna della zona.
Mi scusi se posso sembrare paranoico, ma purtroppo ho un solo testicolo e vorrei assicurarmi di salvaguardare almeno quello.....
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le informazioni ricevute dal suo urologo possono essere condivisibili e quindi, le ripeto, segua senza drammi l'evoluzione dei suoi sintomi post-chirurgici.

Ha fatto. a questo proposito, una ecografia della borsa scrotale di sinistra con relativo ecocolordoppler nel controllo post-chirurgico?

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Grazie ancora.

Ho chiesto al mio urologo se era consigliato fare nuovamente l'ecografia dopo l'intervento, ma mi ha risposto che, dato il decorso normale, non sarebbe stato necessario.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene!