Utente 356XXX
Salve, una ventina di giorni fa il dentista dal quale mi sono rivolta durante la pulizia dentale mi ha rimosso alcune capsule in oro che avevo.
Durante la rimozione con l'apposito martelletto una di esse non è riuscito ad estrarmela prontamente dalla bocca e l'ho ingerita.
Il dentista ha minimizzato l'accaduto dicendomi che bastava che uscissi e mangiassi una briosche per risolvere il tutto.
Non so ad oggi se ho espulso la capsula e non ho problemi.
Mi consigliate di verificare se ho ancora nel corpo tale capsula in quanto potrei avere complicazioni a lungo termine?
Mi ha detto che avrebbe provveduo lui a rifarmi il lavoro. Allo stato attuale mi ha messo una capsula provvisoria, posso pretendere che mi impianti una soluzione definitiva a sue spese? La mia capsuala anche se vecchia era in oro e fino ad allora mi aveva funzionato benissimo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
la sicurezza di averla espulsa la potrà avere solo con un controllo radiografico
normalmente in assenza di patologie intestinali vengono espulse
se le stava rimuovendo evidentemente qualche problemino era presente, altrimenti non le avrebbe toccate. penso che fosse previsto quindi rifarle in quanto non si rimuove ciò che è cementato definitivamente solo per un controllo
gli accordi economici ovviamente sono individuali

cordiali saluti