Utente 167XXX
Gent. Dottore
Dovrei essere sottoposto ad intervento chirurgico di nefroureterectomia per carcinoma del bacinetto renale. Non saprei se l'intervento venga fatto a cielo aperto o in laparoscopia robot assistita.
Premetto che sono affetto da ipotiroidismo da radioiodio, ho epilessia post traumatica in terapia dal 1984, nel febbraio 2008 ricovero per angina da sforzo con evidenza di coronopatia trivascolare trattata con CABG, nel 2009 intervento per impianto Pacemaker bicamerale Medtronic.
Chiedo gentilmente una risposta in merito alla possibilità o meno dell'anestesia totale per essere sottoposto all'intervento chirurgico.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Buon giorno, i problemi clinici di cui ci parla, par di capire siano ben controllati dalle terapie. Infatti Lei non accenna a sintomi connessi e/o ad eventuali disturbi residui presenti specie a carico del sistema cardiocircolatorio, quindi, anche se il rischio potrebbe essere considerato aumentato, una anestesia generale, adeguatamente preparata e condotta in ambiente attrezzato, seguita eventualmente da un periodo postoperatorio di osservazione stretta, non dovrebbe essere controindicata in assoluto.
Tuttavia solo un anestesista che la possa visitare prendendo visione di tutti i suoi esami preoperatori, richiedendone eventualmente altri più approfonditi per capire quanto le sue patologie possano incidere sul rischio intra e perioperatorio, potrà esprimere un giudizio più completo e definitivo.
Quanto alla metodica chirurgica di esecuzione dell'intervento deve porre la domanda al suo chirurgo, solo lui infatti è la figura professionale qualificata a darle una risposta esauriente e completa in merito.
Sperando di essere stata esauriente la saluto e le auguro una buona giornata.