Utente 292XXX
Salve, sono un ragazzo di 23 anni che da qualche giorno ho notato un problema a cui in passato non ho dato molto importanza. Ho notato che dopo aver eiaculato il testicolo sinistro si ritrae fino a scomparire dentro l'inguine e poi sono io a doverlo farlo scendere manualmente. Durante l'eiaculazione non ho avverto fastidio nè dolore. Però dopo aver eiaculato a volte ho un fastidio all'inguine sinistro e alla gamba sinistra (mi sembra un problema di circolazione).

Due mesi fa circa ho fatto una visita dall'urologo per un altro problema. Riporto parte del referto:
EO: addome piano, trattabile, non dolorabile alla palpitazione. canali inguinali liberi. Pene e meato uretrale esterno n.n GE: discreta ipotrofia della gonade sinistra con ipetrofia compensatoria della gonade controlaterale. Assenti algie o senso di peso in sede perineale.

Vorrei un vostro parere.

Grazie per la disponibilità
[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
utili:
spermiogramma, profili ormonali, ecodoppler scrotale bilaterale.
Trattasi di testicolo retrattile, di cui può essere necessaria chirurgia di fissazione.
Ne parli col collega.
[#2] dopo  
Utente 292XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille per la risposta!! Le vorrei gentilmente ancora chiedere cosa rischio e se devo adottare qualche precauzione in particolare.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
da un punto di vista teorico il rischio di torsione acuta testicolare è aumentato. Il testicolo sinistro è comunque piccolo e quindi bisognoso di cure,