Utente 292XXX
Salve, sono un ragazzo di 23 anni che da qualche giorno ho notato un problema a cui in passato non ho dato molto importanza. Ho notato che dopo aver eiaculato il testicolo sinistro si ritrae fino a scomparire dentro l'inguine e poi sono io a doverlo farlo scendere manualmente. Durante l'eiaculazione non ho avverto fastidio nè dolore. Però dopo aver eiaculato a volte ho un fastidio all'inguine sinistro e alla gamba sinistra (mi sembra un problema di circolazione).

Due mesi fa circa ho fatto una visita dall'urologo per un altro problema. Riporto parte del referto:
EO: addome piano, trattabile, non dolorabile alla palpitazione. canali inguinali liberi. Pene e meato uretrale esterno n.n GE: discreta ipotrofia della gonade sinistra con ipetrofia compensatoria della gonade controlaterale. Assenti algie o senso di peso in sede perineale.

Vorrei un vostro parere.

Grazie per la disponibilità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
utili:
spermiogramma, profili ormonali, ecodoppler scrotale bilaterale.
Trattasi di testicolo retrattile, di cui può essere necessaria chirurgia di fissazione.
Ne parli col collega.
[#2] dopo  
Utente 292XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille per la risposta!! Le vorrei gentilmente ancora chiedere cosa rischio e se devo adottare qualche precauzione in particolare.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
da un punto di vista teorico il rischio di torsione acuta testicolare è aumentato. Il testicolo sinistro è comunque piccolo e quindi bisognoso di cure,