mano  
 
Utente 344XXX
Buongiorno a tutto lo staff,vorrei parlare di una mia situazione e se possibile ottenere gentilmente un opinione,grazie in anticipo:
riporto le mie frequenze cardiache giornaliere (imparato a misurare il polso dal mio medico di base)e poi dopo vi parlo di un disturbo accaduto,innanzituto sono un ragazzo di 20 anni non fumatore e non bevitore,sporiadicamente faccio atttività sportiva di tipo aerobico:
freq al mattino pre-colazione:85 bm
post-colazione:95bm
pre-pranzo:80-85 bm
post pranzo:100bm
nel pomerigio la frequenza varia sui 90 bm
post-cena:90-95bm
prima di dormire:75-80 bm
prima domanda che vorrei fare:quando scendo il pomerigio mi è capitato di misurarmi la frerquenza ,premetto che le frequenze misurate sono sempre state riportate in posizione seduta,e appunto stando all'impiedi mi è capitato il pomerigio di avvertire 110-115 bm è normale?
esami effettuati:
holter ecg 24 h:85bm freq. media 9 extrasistoli ventricolari ,minima 54 bm ore 1:30 e max 156 ore 19:00 (ho salito un 4 piano a piedi)
ecocardio:uscito nella norma

-disturbo piu importante:l'altro giorno ero al mare e dopo pranzato ho preso il sole ,avevrtendo cardiopalmo ho misurato la frequenza ed era sui 105-110 bm mi sono alzato e avvertivo ancora di piu il cardiopalmo,e l'ansia mi aumentava,piu mi controllavo il polso e piu aumentava mi sono sentito davvero male ad un certo punto avevo la frequenza sui 170 bm tremavo,e non scendeva piu,cercato di tranquillizzarmi man mano e scesa sui 90 bm,ora so che potrebbe trattarsi di una crisi di panico,ma la mia paura e che potrebbe trattarsi di un aritmia,tipo parossistica.
le domande che vorrei fare sono due:le frequenze da me riportate sono nella norma,considerando anche quella riscontrata all'impiedi?
e soprattutto secondo la vostra esperienza il fenomeno da me riportato accaduto in spiaggia e attribuibile a qualche aritmia,considerando la durata di circa 1 minuto e la frequenza...?
grazie molte in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Prima di tutto, dal Suo racconto si può escludere con certezza che l'episodio accaduto possa essere identificato come tachicardia parossistica, se non altro per la modalità con cui tale tachicardia è cessata (la frequenza "man mano" è tornata normale, mentre le tachicardie parossistiche cessano di colpo).
Inoltre, non vedo alcun motivo per cui Lei debba ossessivamente misurare la frequenza cardiaca (non credo glielo abbia consigliato il medico che Le ha insegnato a farlo).
Se proprio tale dato avesse bisogno di conferme oggettive, l'unico modo per ottenerLe è ripetere un ECG Holter, ovviamente dietro prescrizione del medico curante vista l'assoluta normalità di quello già praticato.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 344XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la risposta,diciamo che il fatto di misurare il polso era una mia curiosita e chiedendolo al medico mi ha insegnato a misurarlo,secondo lei tali frequenze,sinceramente le dico ciò perchè mi capita spesso in alcuni momenti ad esempio quando sto con una ragazza di avere la frequenza fissa sui 120-130 bm e ciò mi spaventa che ne pensa lei?
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
La frequenza cardiaca aumenta fisiologicamente nelle situazioni emotivamente o fisicamente impegnative, per cui non si preoccupi.
Cordiali saluti