Utente 768XXX
Da tempo mi succede un problema di erezione nel senso che malgrado lo stimolo la stessa risulta difficile e alcune volte manca del tutto(ho provato con l'autostimolazione ma si tratta sempre di un'erezione "instabile"). Tale stato di fatto dura da due mesi. Inoltre durante l'ultimo rapporto ho avuto un problema di eiaculazione senza erezione. Il mio medico di famiglia mi ha consigliato di prendere delle bustine di ezrex, cosa che non ho fatto olre che prescrivermi delle analisi del sangue(ma non c'era alcuna esame per eventuali problemi prostatici o urologici).

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Moiso
28% attività
0% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
gentile utente,
la terapia consigliata dal suo medico è prematura e comunque andrebbe continuata per un periodo piu' lungo e certamente associata ad altre terapie. Tutto ciò però non può prescindere dall'effettuare una visita andrologica che è sempre il primo passo da effettuare prima di iniziare qualsisai tipo di terapia.
la invito pertanto a rivolgersi ad un andrologo di sua fiducia.
Cordialmente
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

la impossibilità-difficoltà a conseguire una erezione rigida e a mantenerla per un tempo adeguato al rapporto sessuale molto spesso è conseguenza di fenomeni vascolari che dovrebbero essere evidenziati e puntualizzati in maniera sostanzialmente globale.
Si rivolga ad uno specialista ( a Roma non le sarà difficile sia a livello pubblico che privato) prima di sviluppare stati di ansia-depressione
cari saluti