Utente 356XXX
Salve.
Premetto che attualmente vivo in un paese dove mi risulta difficile andare da un medico ed ancor piú difficile fare una lastra, figuriamoci una ecografia. Mi rivolgo a chi avrá il tempo di rispondermi per capire se é probabile una frattura alle vertebre e come agire nel frattempo.
Sono alto 1,85 e peso circa 90 kg: ho avuto problemi di dolori alla schiena abbastanza spesso ed una 20ina di anni fa ho pure fratturato il coccige con un incidente in moto. Sono in forma e pratico 3 volte a settimana sport da combattimento.
Bene, circa 2 settimane fa, alzandomi dal letto, ho accusato una fitta alla schiena: ero sudato dunque ho pensato a qualcosa di muscolare. Imbottito di antidolorifici ho continuato con gli allenamenti fino a dovermi arrendere ed ho fatto una pausa per riprenedrmi dai dolori che regolarmente si acutizzavano durante e dopo l'allenamento. Appena migliorato ho ripreso ad allenarmi (pausa di 4/5 giorni): prima sessione tutto ok, alla seconda ho accusato di nuovo una improvvisa fitta e sono di nuovo daccapo. Il dolore é abbastanza costante, peggiora quando sono in piedi ed interessa le vertebre dorsali, piú o meno al centro della schiena. Ho paura di essermi fratturato una vertebra ma ora non ho la possibilitá di verificare. Nonostante il dolore riesco a muovermi normalmente ed il che non so se é compatibile con tale tipo di lesione: spero sia qualcosa di diverso o di piú semplice.
Gradirei opinioni, pareri......insomma qualsiasi cosa possa servire per avere un barlume in mezzo a tanti dubbi.
Grazie e cordialitá.
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Dalla descrizione si potrebbe presumere che si tratti di quello che viene volgarmente chiamato "colpo della strega". È però ovvio che non è possibile stabilire a distanza di cosa si tratti: una frattura vertebrale in una colonna sana richiede un trauma importante che non passa inosservato. Non si può escludere a priori, senza una radiografia, che vi possano essere cause diverse di dolore. La prima cosa da fare è sospendere del tutto non solo gli allenamenti ma qualsiasi attività fisica e qualsiasi movimento che provochi dolore. Possono essere utili farmaci antinfiammatori entro i dosaggi consigliati, ma è indispensabile cercare di consultare un medico entro breve tempo. Mi rendo conto che Lei si trovi in difficoltà ma in pratica non è possibile capire a distanza se si tratta di una semplice dorsalgia o se si tratta di altro, e del resto fare ipotesi che non possono essere controllate non ha nessuna utilità. Resto a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Gentile Dr. Donati la ringrazio molto per la sua tempestiva risposta.
Avevo escluso il colpo della strega perché non é nella zona lombare il dolore.
Comunque sia, oggi stesso cercheró un centro e vedró di fare una radiografia visto che il dolore é insopportabile e non accenna a diminuire neanche quando sono steso: anche l'ibuprofene si sta rivelando poco efficace.
Mi permetto di abusare della sua disponibilitá: qualora riuscissi a fare la radiografia e farmela digitalizzare, c'é come fargliela arrivare attraverso questo portale? Purtroppo, fatta la radiografia, non mi setirei comunque di fidarmi troppo dei medici locali.
Grazie ancora, cordialitá.
[#3] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Le linee guida del sito, che può leggere qui http://www.medicitalia.it/02it/guida-consulti.asp , invitano esplicitamente a "non inviare immagini diagnostiche e non allegare link a immagini o documenti esterni al sito: non possono essere fatte valutazioni via internet di esami diagnostici". Se il dolore è così importante è indispensabile che si rivolga a un pronto soccorso ortopedico: fare le rx non basta se poi non c'è il medico che le legge le radiografie (il referto da solo non basta) , ma soprattutto La visita.
Ci tenga aggiornati se lo desidera. Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Dalla radiografia risulta che non ci sono anomalie ne fratture. Il dolore, a detta del medico, potrebbe essere "qualsiasi cosa" non rivelabile da una radiografia! Antidolorico/antiinfiammatorio, un paio di settimane di risposo e qualora non passa tutto, tac.
Dr. Donati, la ringrazio ancora per il tempo, cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Sicuramente ora sarà tranquillo avendo escluso la possibilità di una frattura spontanea che avrebbe sottinteso la preesistenza di una patologia in grado di indebolire l'osso (per esempio di un tumore). A questo mi riferivo dicendo "una frattura vertebrale in una colonna sana richiede un trauma importante che non passa inosservato". Segua i consigli del medico che mi sembrano corretti e sospenda gli allenamenti fino a che il medico La autorizzerà a riprenderli, e ciò dovrà avvenire molto gradualmente.
Cordiali saluti