Utente 356XXX
Buongiorno.

Attualmente soffro di lombalgia per discopatie multiple negli utlimi spazi mobili della colonna (nel 2004 mi è stata riscontrata un'ernia del disco in L4-L5 e una protrusione in L3-L4). La terapia seguita è stata di tipo conservativo: rieducazione posturale, attività fisica finalizzata al rinforzo dei muscoli addominali, ecc. Negli ultimi mesi il dolore si è intensificato tanto da portare ad ulteriori approfondimenti.

Dalla ultima RMN risulta:
"In L3-L4 ed L4-L5 i dischi intervertebrali sono ipointensi e, soprattutto in L4-L5 sono ridotti in altezza per enomeni di disidratazione e di degenerazione.
A L3-L4 si osserva protrusione edocanalare mediana di materiale discale che determina liene impronta sulla superficie anteriore del sacco durale.
In L4-L5 sono presenti manifestazioni discoartrotiche e il disco intersomatico è nettamente ridotto in spessore; ciononostante vi è una minima protrusione endocanalare ad ampio raggio di materiale discale in sede mediana."

Desidererei avere un'indicazione terapeutica specialistica in merito alla mia attuale condizione.

Grazie.



[#1] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Sulla scorta della RM che ha riportato nel suo quesito, si rileva che vi sono patologie discali a livello vertebrale L3-L4 ed L4-L5. In particolare i dischi intervertebrali (cuscinetti che si interpongono tra due vertebre) sono la causa della sua sintomatologia poiché:
1° il disco posto tra L3-L4 è fuoriuscito dalla sua sede ed impronta il midollo spinale ( ...determina lieve impronta sulla superficie anteriore del sacco durale...)
2° il disco posto tra L4-L5 si è ridotto ma sono presenti anche "...manifestazioni discoartrosiche ..." che procurano sofferenza.
Credo che sia il caso di effettuare una consulenza del Chirurgo Vertebrale o Neurochirurgo per stabilire la terapia più idonea.
Auguri