Utente 357XXX
Buona sera.
L'altro ieri ho avuto un rapporto occasionale, con preservativo.
Già nell'arco di un'ora dopo il rapporto iniziavo a sentire il continio bisogno di urinare ed un leggero fastidio al pene. Preso dall'ansia cerco su internet e le sue molteplici pagine informative. Dati contrastanti ma pare che le mts non abbiano decorsi così rapidi. Mi tranquillizza un po' e dormo (poco e male). Dopo quasi 24 ore, il fenomeno diventa più concreto, il fastidio piú prrsidtente, soprattutto da steso, ed inizio a preoccuparmi. Dormo solo un ora e mezza e mi sveglio con febbre.
Adesso a quasi 48 ore di distanza sono a letto con febbre moderata (fortunatamente non si è alzata) e la morte nel cuore, alzandomi solo per andare a urinare e defecare (diarrea, ma da giorni, causa di dieta ultimamente squilibrata). Spero di dormire un po' e vedere domani che succedde.
È un decorso compatibile con uns MTS?
Quanto prima farò tutti gli accertamenti del caso, ma non potendoli fare subito sono divorato dalla paura di quello che possa essermi preso e quello che mi comporterà a parte la salute, posto che c'è qualcosa più importante.
Sono stato un imbecille, ma non serve un medico per dirlo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
Capisco l'ansia derivata dal rapporto occasionale, ma se ha usato il profilattico penso che nemmeno i batteri di Superman siano in grado dei dare sintomi dopo un'ora..... Molto probabilmente si è trattato di una casualità, aveva già in incubazione una qualche patologia ed essa si è manifestata con la febbre quella sera.
Ci tenga comunque informati sul decorso -se desidera- e contatti il suo medico di famiglia
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
L'ansia m'è un po' passata, come i fastidi (la febbre rimane ma bassa). Ovviamente la paranoia porta a considerare la possibilità di una lacerazione del preservativo, ma non avendola notata preferisco non crogiolarmi troppo... anche perché, beh, adesso non cambia niente.
Certo che contatteró un medico: a dire il vero sono riuscito a trovarlo ieri dandomi riscontri non dissimili ai suoi, e ho giá fissato una visita al prima possibile.
La preoccupazione resta, ma preferisco conservarmi la disperazione nel caso i timori si dimostrino fondati. Comunque, data la difficoltà a contattare il mio medico, e data la vostra gentilezza e disponibilità, se avrò dubbi abuseró nuovamente di questo (splendido) servizio.
Grazie dei consigli.